Santa Rita da Cascia

Roccaporena, presso Cascia, Perugia, c. 1381 - Cascia, Perugia, 22 Maggio 1447/1457

La tradizione ci racconta che, portata alla vita religiosa, fu data in sposa ad un uomo brutale e violento che, convertito da lei, venne in seguito ucciso per una vendetta. I due figli giurarono di vendicarlo e Rita, non riuscendo a dissuaderli, pregò Dio farli piuttosto morire. Quando ciò si verificò, Rita si ritirò nel locale monastero delle Agostiniane di Santa Maria Maddalena. Qui condusse una santa vita con una particolare spiritualità in cui veniva privilegiata la Passione di Cristo. Durante un'estasi ricevette una speciale stigmata sulla fronte, che le rimase fino alla morte. La sua esistenza di moglie di madre cristiana, segnata dal dolore e dalle miserie umane, è ancora oggi un esempio.

 

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Giugno 1280, in cambio della libertà, il marchese Guglielmo VII del Monferrato  cede Torino a Tommaso III di Savoia: da questa data la storia della città si legherà a quella dei Savoia

Social

newTwitter newYouTube newFB