Lecco , 06 agosto 2019   |  

Ville aperte in Brianza ritorna a Settembre

Anche in questa XVII edizione saranno coinvolti oltre 150 siti tra ville di delizia e altri edifici di significativo valore storico e artistico (chiese, complessi architettonici, musei, ville, mulini storici, cascine) del territorio delle “Brianze”, comprendente le province di Monza e Brianza, di Como, di Lecco, di Milano e di Varese

Inverigo VillaCagnola

Inverigo Villa Cagnola

Dopo il successo della scorsa edizione, torna dal 14 al 29 Settembre,  "Ville Aperte in Brianza", la manifestazione che propone visite guidate con lo scopo di valorizzare, promuovere e riscoprire il patrimonio culturale della Brianza.

Anche in questa XVII edizione saranno coinvolti oltre 150 siti tra ville di delizia e altri edifici di significativo valore storico e artistico (chiese, complessi architettonici, musei, ville, mulini storici, cascine) del territorio delle “Brianze”, comprendente le province di Monza e Brianza, di Como, di Lecco, di Milano e di Varese.

La manifestazione è promossa dalla Provincia di Monza e della Brianza in collaborazione con numerosi enti pubblici e privati del territorio. Tema di questa edizione, in linea con le celebrazioni per il cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci, “Le vie dell’acqua: Leonardo e la Brianza”: si darà spazio a giovani artisti e associazioni culturali per la realizzazione di performance artistiche e spettacoli legati al genio fiorentino. In particolare sono state proposte due call for artists, “L.E.O. e i bambini. Leggere, esprimere, osservare” che proponeattività educative e didattiche rivolte ai bambini e “Start-Art” rivolta ad un pubblico eterogeneo, con lo scopo di promuovere e sostenere progetti innovativi e creativi che verranno presentati durante la “Ville aperte in Brianza”. 

Tra le novità della XVII edizione “Ville Aperte in Brianza…e poi”, per la prima volta vengono proposte visite guidate ed eventi speciali in alcuni siti anche dopo la manifestazione, nel weekend del 5-6 Ottobre 2019.

Inoltre, non mancherà un ricco calendario di eventi e arti performative che ciascun partner proporrà al pubblico, mantenendo sempre un occhio di riguardo per il patrimonio e territorio culturale, i bambini e per il sociale.  

Si riconferma il format classico che consiste nell’accesso ai beni mediante visita guidata con costo consigliato di 4€. Tale costo contenuto permette di avere un riscontro positivo da parte di un pubblico più vasto, in particolare dalle famiglie e dai più giovani. Per maggiori informazioni consultare il sito "www.villeaperte.info"

P

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

19 Agosto 1419 posa della prima pietra dello Spedale degli Innocenti a Firenze, ritenuto il primo edificio rinascimentale mai costruito

Social

newTwitter newYouTube newFB