Varenna, 04 agosto 2020   |  

Villa Monastero a Varenna: mostre e iniziative per la nuova stagione

Come tutte le strutture museali, anche Villa Monastero ha risentito del periodo di chiusura forzata

SetHeight439-Villa-Monastero-varenna5

 Si annunciano nuove e molteplici prospettive per Villa Monastero di Varenna per la stagione 2020-2021.

Come tutte le strutture museali, anche Villa Monastero ha risentito del periodo di chiusura forzata e delle limitazioni sugli spostamenti degli stranieri (mediamente il 70% dei visitatori) e degli italiani extra Lombardia durante la fase di emergenza sanitaria Covid-19.

Per questo motivo la Provincia di Lecco si è messa subito al lavoro e ha pensato alcune iniziative per far riscoprire la Villa soprattutto ai visitatori del territorio.

Il calendario dei prossimi mesi si sta via via riempendo. Sul fronte dei matrimoni civili e delle cerimonie simboliche fioccano le prenotazioni: 5 a settembre 2020, poi nel 2021 3 a maggio, 6 a giugno, 1 a luglio, 3 a settembre. Molti gli stranieri, tra cui indiani e statunitensi, che hanno scelto la suggestiva Villa Monastero per pronunciare il fatidico sì o la proposta di matrimonio.

Già fissati anche diversi eventi privati, servizi fotografici, visite di gruppi e comitive, così come moltissimi sono i contatti in corso e i sopralluoghi già calendarizzati.

Numeri positivi anche per le prenotazioni dei convegni, tutti di carattere scientifico di alto livello: 1 a settembre 2020, 2 a giugno 2021, 2 a settembre 2021.

Da segnalare poi l’attività della Scuola italiana di Fisica, che ha deciso di intensificare le giornate di studio da fine giugno a inizio agosto 2021, per compensare l’annullamento del programma 2020.

Il Conservatore della Casa Museo Anna Ranzi ha predisposto un ricco calendario di mostre, che si terranno nelle sale della Villa e nello spazio espositivo:

· in corso fino al 27 settembre 2020: mostra Fiori nel vento – ventole e ventagli floreali dell’800

· dal 19 settembre 2020 al 10 gennaio 2021: mostra documentaria dedicata all’architetto Carlo Wilhelm e presentazione della donazione alla Casa Museo di quattro ritratti di Orlando Sora, nell’ambito delle Giornate europee del Patrimonio e in occasione di Ville Aperte in Brianza

· autunno 2020: mostra Magia di legni e intagli: il tavolo riscoperto di Michelangelo Guggenheim e presentazione dell’intervento conservativo del tavolo realizzato da Michelangelo Guggenheim

· dal 24 ottobre 2020 al 31 gennaio 2021 mostra Carte in... Cantate. Antonio Ghislanzoni e Amilcare Ponchielli attraverso le lettere dell’archivio di Villa Monastero e altri inediti documenti, con scenografie e dipinti di Luigi e Enrico Bartezago

· primavera 2021: mostra Antonio Venini: il fascino del lago e della natura nei paesaggi varennesi

· estate 2021: mostra fotografica di Federico Wilhelm Testa o croce

“Villa Monastero - commenta il Consigliere provinciale delegato alla Cultura e al Turismo Irene Alfaroli - è il luogo ideale dove il visitatore può arricchire le proprie conoscenze artistiche o semplicemente godere della bellezza del luogo e rilassarsi in assoluta tranquillità. Stiamo lavorando per offrire al pubblico un ventaglio di iniziative in grado di soddisfare le diverse aspettative; il 2021 sarà una sorta di due anni in uno, in cui recuperare le cerimonie e gli eventi rinviati nel 2020 e creare nuove occasioni e opportunità per i visitatori”.

“L’oculata ed efficiente gestione degli anni precedenti - aggiunge il Presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli - ha permesso di avere sempre un bilancio di Villa Monastero in attivo, con risorse impiegate nella cura, nella manutenzione e nello sviluppo della Villa. Per questo motivo la Provincia di Lecco è in grado di assorbire le minori entrate degli ultimi mesi, in parte compensate dallo Stato con le risorse del decreto legge 34 Rilancio, in parte coperte con le risorse del nuovo decreto di agosto. I prossimi mesi si preannunciano quindi ricchi di appuntamenti, perciò stiamo lavorando per rendere Villa Monastero sempre più accogliente per la vasta platea di pubblico e visitatori”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Settembre 1924 è inaugurato a Lainate il primo tratto dell'Autostrada dei laghi, da Milano a Varese, la prima autostrada realizzata al mondo.

Social

newTwitter newYouTube newFB