Monticello, 24 marzo 2019   |  

Villa Greppi: iterfestival prosegue con Alessandro Robecchi

Il festival letterario del Consorzio Brianteo prosegue con gli appuntamenti dal 28 al 30 marzo

Robecchi1

Da Alessandro Robecchi, ospite tra i più attesi dell’intera edizione, ad Alberto Schiavone e il suo nuovo “Dolcissima abitudine”, passando per Anna Cerasoli, da tempo impegnata nel divulgare la Matematica ai più giovani. Appena chiusa una prima, ricchissima settimana di appuntamenti – che ha portato in Brianza, tra gli altri, anche Paolo Rumiz e Monique Pistolato – prosegue la corsa di iterfestival, il festival letterario promosso dal Consorzio Brianteo Villa Greppi con la collaborazione di Lo Sciame Libri di Arcore. Tre, come anticipato, gli autori attesi dal 28 al 30 marzo: un susseguirsi di incontri che, com’è nella natura di questo festival itinerante, toccheranno diversi comuni aderenti al Consorzio Villa Greppi.

Si parte dalla biblioteca di Cremella giovedì 28 marzo alle 17, quando è fissato il primo dei due eventi in compagnia di Anna Cerasoli, da anni attiva nella divulgazione della Matematica a bambini e ragazzi in forma narrativa e attraverso espedienti, giochi e “trucchi” che la avvicinino alla realtà di tutti i giorni. Autrice di numerosi volumi dedicati a varie fasce d’età e scritti con lo scopo di incuriosire, affascinare e mostrare concretamente lo sviluppo della teoria della matematica di base, Anna Cerasoli sarà protagonista di letture e piccoli giochi rivolti a bambini tra i 6 e i 10 anni. Poi, alle 21, ci si sposta nella Sala Consiliare di Cassago Brianza, dove la stessa Cerasoli parlerà del suo libro “Buongiorno Matematica” e spiegherà come trasformare una materia spesso soltanto astratta e simbolica in qualcosa di vivo e presente nella vita degli studenti.

Si fa tappa nella Sala Conferenze “Sandro Pertini” della Biblioteca di Bulciago, invece, venerdì 29 marzo alle 21, quando ospite di iterfestival sarà lo scrittore Alberto Schiavone, autore di “Dolcissima abitudine”. Un romanzo, questo, che racconta la vicenda di Piera, sessantaquattrenne che per gran parte della sua vita è stata Rosa, una prostituta, e che ora sta partecipando al funerale del suo ultimo cliente. Una donna, Piera, che negli anni è riuscita a costruirsi un piccolo impero economico ma che ha dovuto rinunciare, almeno apparentemente, al figlio: non lo conosce di persona, ma lo ha seguito passo dopo passo senza farglielo sapere. Ora, a lavoro archiviato, per Piera è giunto il momento di fare definitivamente i conti con il suo passato.

Infine, l’appuntamento fissato per sabato 30 marzo alle 17, quando la Sala Consiliare di Correzzana accoglierà lo scrittore Alessandro Robecchi, autore de “I tempi nuovi”. Dopo il grande successo di “Follia maggiore”, ritorna Carlo Monterossi, investigatore per caso, ironico e divertente, protagonista dei romanzi di Robecchi. Una nuova avventura, che inizia con uno studente modello ucciso con un colpo alla tempia e con un uomo svanito nel nulla. Cominciano, così, le indagini «e le strade dei rudi e onesti sovrintendenti di polizia Carella e Ghezzi – si legge nella presentazione del libro – sono ancora una volta destinate a intersecarsi con quelle dei segugi dilettanti Carlo Monterossi e l’amico Oscar Falcone». Una storia ambientata sempre a Milano, ma questa volta fuori dalla prima cintura, in una metropoli avvelenata dai tempi nuovi a cui tutti si adeguano.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Aprile 1956 seduta inaugurale della Corte costituzionale italiana

Social

newTwitter newYouTube newFB