Lecco, 13 agosto 2018   |  

Via Balicco: una partita a carte finisce in una rissa a colpi di bottiglia

Protagonisti della vicenda i tre richiedenti asilo. Secondo le forze dell'ordine erano sotto l'effetto dell'alcol.

CroppedImage720439-lega-presidio-ferrhotel-1

Il centro migranti del Ferrhotel a Lecco

Violenta rissa nella serata di ieri in via Balicco a Lecco nei pressi del vicino centro di accoglienza per richiedenti asilo del Ferrhotel.

Quando gli uomini della squadra volanti della Questura di Lecco sono intervenuti hanno trovato riverso a terra, privo di sensi, con ferite sul corpo, O.M., nigeriano classe 1991. Su di lui, bloccandolo a terra e impugnando il collo di una bottiglia di vetro rotta, vi era L.U., classe 1990, anch'egli nigeriano e richiedente asilo.

Dalla successiva acquisizione delle testimonianze e dalla visione delle registrazioni video effettuate mediante telefono cellulare da una residente, le forze dell'ordine hanno ricostruito la dinamica dell’accaduto: per futili motivi i due stranieri hanno iniziato a litigare durante una partita a carte, passando alle vie di fatto a causa dell’ evidente stato di ebbrezza alcolica, afferrando una bottiglia di vetro ciascuno e provocandosi reciprocamente ferite lacerocontuse.

Un terzo straniero, successivamente identificato in O. P.,  nigeriano classe 1986, anch’esso richiedente asilo, è poi intervenuto colpendo con calci e pugni L.U., per poi darsi alla fuga.

Il personale medico giunto sul posto ha trasportato i due "contendenti" all'ospedale Manzoni. I due sono stati poi tratti in arresto per il reato di rissa aggravata e lesioni personali.

Il terzo uomo, nella mattinata odierna, alle ore 7.30 circa, è stato individuato e denunciato in stato di libertà per i medesimi reati.

Dalla Fondazione Arca, cooperativa che gestisce il centro del Ferrhotel, giunge la precisazione che "nessuno dei tre uomini coinvolti è ospite della struttura. Udendo gli schiamazzi all'esterno del Centro, gli operatori di Fondazione Progetto Arca hanno chiamato le Forze dell'Ordine per segnalare l'accaduto e chiederne l'intervento".

I tre soggetti coinvolti, secondo quanto reso noto dalla Questura, hanno lo status di richiedenti asilo.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

10 Dicembre 1927 a Stoccolma la scrittrice Grazia Deledda riceve il Premio Nobel per la letteratura.

Social

newTwitter newYouTube newFB