Lecco, 03 febbraio 2018   |  

"Un’inutile strage": la mostra sull’Italia nella Grande Guerra

L'esposizione rimarrà allestita alla Torre Viscontea fino al 4 marzo

Tregua di Natale Prima Guerra Mondiale

Sarà inaugurata venerdì 9 febbraio alle ore 18 alla Torre Viscontea di Lecco la mostra "Un’inutile strage" - L’Italia nella Grande Guerra, realizzata dall’Associazione Culturale LetteLariaMente di Lierna e visitabile gratuitamente fino al 4 marzo il martedì e mercoledì dalle 9.30 alle 14 e da giovedì a domenica dalle 15 alle 18. Con l'occasione sarà presentato anche un video, realizzato da studenti dell’ISGMD di Lecco, sul tema della Grande Guerra, che sarà proiettato durante tutto il periodo della mostra in una sala interna.

Allestito in collaborazione con il Si.M.U.L. del Comune di Lecco, il percorso si articola in 19 pannelli e propone una riflessione critica e non celebrativa su un drammatico periodo storico, di cui ricorre il centenario, per aiutare a conoscere il contesto sociale, politico ed economico in cui l’Italia si mosse ed affrontò il conflitto .

"La mostra è intitolata con le parole utilizzate da Benedetto XV nel 1917 per definire gli anni che hanno segnato il destino di troppi uomini e donne coinvolti, loro malgrado, in una guerra non voluta dalla maggioranza della popolazione - spiega Liù Lamperti, presidente dell'associazione LetteLariaMente - Importante è il coinvolgimento degli studenti, quali soggetti partecipanti al progetto, attraverso l'utilizzo del linguaggio video e delle immagini. Ringraziamo il Comune di Lecco e il suo Si.M.U.L. che hanno voluto ospitarci nella suggestiva Torre Viscontea e la Fondazione Comunitaria del lecchese che sostiene da anni le nostre iniziative".

La mostra è già stata presentata anche a Como all’interno della Biblioteca Comunale nel 2016, a Firenze nelle prestigiose sale della Biblioteca delle Oblate nel 2017 e sarà a Roma alla Casa della Memoria a maggio del 2018.

"Un'inutile strage - L’Italia nella Grande Guerra è una mostra promossa dallo studio e dalla ricerca svolte dall'associazione Lettelariamente, che in occasione del centenario dalla fine della Grande Guerra, ripropone una riflessione non celebrativa sul drammatico evento bellico e sulle relative conseguenze sul piano sociale, economico e politico - sottolinea l'assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza - Si tratta di un'iniziativa importante per chi crede che mantenere viva la memoria non sia solo ricordare, ma anche comprendere come questi fatti sono potuti accadere e prevenire così che possano ripetersi in futuro".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Febbraio 1990 a Roma muore Alessandro Pertini detto Sandro (era nato a San Giovanni di Stella il 25 Settembre 1896), settimo presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985.

Social

newTwitter newYouTube newFB