Lecco, 04 maggio 2020   |  

Un sostegno per la Croce Rossa di Lecco: "Abbiamo ancora bisogni di voi”

Dall’inizio dell’emergenza i servizi svolti a titolo gratuito dall’associazione lecchese sono ben 260 tra consegna spesa e farmaci a domicilio, servizi di trasporto indumenti per persone ricoverate e pacchi alimentari a sostegno delle famiglie meno abbient

Cri Covid 2

Fotografia di Sara Villa

La Croce rossa italiana comitato di Lecco ringrazia tutti coloro che in questo periodo di crisi hanno sostenuto e supportato il loro lavoro, ma avverte: “L’emergenza non è ancora finita, abbiamo ancora bisogni di voi”.

“Sono periodi di lavoro molto intenso – fanno sapere dall’associazione – anche se il picco è passato, ogni giorno continuiamo ad essere in prima linea per combattere questo virus e per aiutare la gente che persiste in quarantena o che si trova in condizioni indigenti a causa di questa pandemia”.

Dall’inizio dell’emergenza i servizi svolti a titolo gratuito dall’associazione lecchese sono ben 260 tra consegna spesa e farmaci a domicilio, servizi di trasporto indumenti per persone ricoverate e pacchi alimentari a sostegno delle famiglie meno abbienti, senza contare le 80 ore di servizio presso il desk dell’ospedale Manzoni di Lecco.

“Negli ultimi giorni siamo stati contattati anche dal comune di Lecco – continuano i volontari – per la distribuzione di 220 buoni spesa alle famiglie segnalateci dagli assistenti sociali; in totale i nostri volontari hanno assistito, in forma completamente gratuita, ben 732 famiglie.

Oltre a questa attività “straordinaria”, la croce rossa di Lecco non ha mai smesso, in questi giorni così delicati, di garantire il servizio di emergenza e urgenza 7 giorni su 7 e 24ore su 24: “Dall’inizio dell’emergenza i servizi urgenti per il covid-19 sono stati oltre 200, e ad essi vanno aggiunti i servizi di trasporto e dimissione di persone ancora infette, ma non più bisognose delle cure ospedaliere; un numero di servizi impressionate che ha visto coinvolti oltre 200 dei nostri volontari che ora più che mai si stanno dimostrando sempre disponibili e coraggiosi scendendo in prima linea contro il virus”.

“Grazie all’immensa generosità delle persone abbiamo ricevuto ben 34000 euro, dei quali 32000 li abbiamo spesi solo per i dpi (dispositivi di protezione individuali) che, data la grande richiesta, hanno assunto costi veramente notevoli; attualmente la situazione non è delle migliori, l’emergenza non è ancora finita e non sappiamo ancora quanto perdurerà, motivo per cui ci permettiamo di lanciare un appello, rifacendoci alla grande generosità delle persone: aiutateci ancora una volta ad aiutarvi, insieme ce la faremo e ritorneremo alla nostra vita di tutti i giorni”.

Per poter aiutare la Croce rossa di lecco nell’acquisto di Dpi e per dare continuità ai servizi svolti a titolo gratuito è possibile fare una donazione mediante paypal (sul sito www.crilecco.it) o bonifico bancario (iban CRI Comitato Locale di Lecco APS
IT75Q0521622900000000001926).

“Perché da soli possiamo fare poco, ma insieme possiamo fare di tutto, aiutaci anche tu ad aiutare”

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

5 Agosto 1981 in Italia viene abolito il matrimonio riparatore, che annullava gli effetti penali di uno stupro qualora la vittima avesse acconsentito a sposare il suo assalitore

Social

newTwitter newYouTube newFB