Lecco, 19 aprile 2017   |  

Torna il “Gelato d’Aprile”: cono gratis per i bambini

Appuntamento giovedì 27 aprile con l'ottava edizione della manifestazione a cui aderiscono 16 gelaterie.

gelato2

Torna giovedì 27 aprile, a partire dalle ore 15, l'iniziativa “Gelato d’aprile”, promossa da Confcommercio Lecco e organizzata da Cristina Valsecchi, presidente della Zona Valle San Martino di Confcommercio Lecco e gelatiera. Per l'ottava edizione sono stati consegnati circa 10 mila volantini: 16 le gelaterie aderenti, dislocate sul territorio da Colico a Brembate.

“La manifestazione quest'anno è arrivata alla ottava edizione ed è come sempre rivolta agli alunni delle scuole dell'infanzia e delle primarie di Lecco e provincia e Bergamo e provincia – spiega la presidente Valsecchi, componente della Giunta di Confcommercio Lecco – Ogni gelateria avrà la possibilità di presentare i propri prodotti, promuovendo così il gelato artigianale come alimento sano e di qualità per una corretta educazione alimentare".

Le modalità operative restano le stesse degli altri anni: consegnando il volantino dell’iniziativa il 27 aprile, i bambini potranno ricevere gratuitamente un cono due gusti.

Le 16 gelaterie aderenti sono: Garden Bar di Buzzoni, via Martiri Patrioti Barziesi 24, Barzio; Nevelatte di Barbablù, piazza Todeschini 28, Brembate; Pasticceria Gelateria Cris, corso Dante 21/1, Calolzio; Baobab Gelateria Caffetteria Paninoteca, corso Dante 59, Calolzio; Pasticceria Corti, via Fratelli Calvi 30, Calolzio; Gelateria Voglia di Gelato, via Nazionale 96, Colico; Pasticceria Gelateria Rota, via Carrobbio 2, Cremeno; La Bottega del Gelato, via Matteotti 52, Dervio; Latteria Castelnuovo Angelo, via Poncione 7, Lecco; Gelateria Punto Blu, viale Monte Grappa 25, Lecco; Gelateria Costantin, piazza Italia 8, Mandello; Gelateria Rolly, via Statale 188, Mandello; Nevelatte di Barbablù, via Bergamo 1040, Pontida; Gelateria Spini, piazza Airoldi 2, Robbiate; Ice &…, Fraz. Parè 59, Valmadrera; Nevelatte di Barbablù, piazza Mons. Grassi 15, Verdello.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Dicembre 1860 la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna viene sciolta per consentire l'elezione del primo Parlamento italiano.

Social

newTwitter newYouTube newFB