Lecco, 30 gennaio 2019   |  

Termometro a picco, Coldiretti: frutta e verdura per combattere freddo e raffreddore

La memoria dei “rimedi contadini” utili a contrastare a tavola i piccoli disagi stagionali.

Orari ortofrutta Milano

Termometro a picco e la “dieta che arriva dalle campagne”, con i suoi rimedi più antichi, può essere un valido antidoto al freddo che imperversa in ogni angolo delle due province, con il termometro che nei prossimi giorni continuerà a scendere sottozero, con nevicate diffuse che già in mattinata hanno imbiancato anche le pianure di Como e Lecco. Non solo: si avvicina proprio in questo periodo il picco stagionale dell’influenza, che ha già messo a letto 2,8 milioni di italiani ed è importante contrastare, oltre che con le opportune cure, anche con qualche accorgimento di lontana memoria.

“Gli esempi non mancano” sottolinea il presidente di Coldiretti Donne Impresa e Associazione AgriMercato Francesca Biffi. “Se contro mal di gola si consiglia di fare gargarismi con succo di due limoni diluiti in mezzo bicchiere d’acqua e sale, contro il raffreddore basta tagliare un limone in due, versarne un po’ di succo nel palmo della mano e aspirarlo. La fastidiosa tosse può essere sedata bevendo il succo di un limone con un cucchiaio di miele. Anche gli agrumi sono preziosi, e un tempo rappresentavano una produzione di rilievo del territorio di Lario e Ceresio, tanto che nel Seicento erano addirittura esportati in tutta Europa”.

Altrettanto fondamentale è assumere verdure di stagione, soprattutto quelle ricche di vitamina “A” come cicoria, zucca, carote, broccoletti, ottimi anche cipolle e aglio possibilmente crudi per la valenza antibatterica non indifferente, perché danno il giusto quantitativo di sali minerali e vitamine antiossidanti che sono di grande aiuto per combattere le conseguenze dello stress del cambio di stagione sull’organismo.

E’ scientificamente provato che una corretta dieta a base di vitamina C e sali minerali sia una validissima alleata contro le malattie da raffreddamento e non c’è dubbio che l’alto contenuto di questa vitamina negli agrumi, ma anche nei kiwi, ha un effetto benefico contro le scorie (radicali liberi) che “annientano” l’organismo e che sono prodotte, proprio dal nostro corpo, in grandi quantità soprattutto nel periodo invernale.

“Invece di abusare di sostanze multivitaminiche che vanno tanto di moda oggi, è meglio preferire gli agrumi e tutta la frutta e verdura di stagione, preparando spremute e centrifugati, che il nostro territorio ci offre in questo momento con benefici per il portafogli e il palato” aggiunge il presidente di Coldiretti Como Lecco Fortunato Trezzi. “Importante è sempre la provenienza, preferire il prodotto vero Made in Italy per essere sicuri di ciò che portiamo in tavola. Nei nostri mercati di Campagna Amica si possono trovare tutti i prodotti di stagione per un’ottima dieta antigelo”.

Inoltre, va anche ricordato che in un soggetto normale l’assunzione di proteine deve essere compresa tra 0,8- 1,3 grammi di proteine per chilo di peso corporeo, per cui una buona dose di carne nella dieta non può fare che fare bene.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Marzo 1923 l'Italia inizia la costruzione di quella che sarà la prima autostrada del mondo, la Milano-Laghi

Social

newTwitter newYouTube newFB