Lecco, 01 febbraio 2018   |  

Tentativi di furto al Mojito e al ristorante Solferino di Lecco

Arresti domiciliari per un 45enne italiano, pluripregiudicato con numerosi precedenti

polizia automobile

Nella nottata tra il 30 e il 31 gennaio, attorno alle ore 4, un equipaggio della Polizia di Stato - Squadra Volante, è intervenuta in via Solferino di Lecco dove era stato segnalato un uomo travisato che tentava di forzare la finestra del ristorante “Solferino” della medesima via.

L'uomo che ha richiesto l'intervento riferiva ai Poliziotti che poco prima era stato svegliato da un forte rumore proveniente dalla strada. Affacciatosi alla finestra, notava un soggetto che stava guardando all’interno della trattoria “Solferino”, infrangendo il vetro della finestra. Gli intimava di smettere e contestualmente chiamava le Forze di Polizia al 112. Nel frangente, l’uomo si allontanava repentinamente.

Alle ore 4.20 circa la Volante della Polizia di Stato si portava in viale Turati di Lecco presso il bar “Mojito", in quanto era giunta segnalazione di un tentativo di furto da parte di una persona travisata. Anche in questo caso la richiesta di intervento alla Polizia era arrivata da un testimone alla finestra che aveva notato un uomo che stava spaccando la vetrata del citato bar “Mojito”.

Arrivati sul posto gli agenti della Volante notavano subito un uomo che alla loro vista si dava a precipitosa fuga. Dopo un breve inseguimento, l’uomo veniva rintracciato e fermato poco dopo all’incrocio con via Belvedere.

Il soggetto presentava delle vistose ferite sanguinanti ad entrambe le mani e nella circostanza, vistosi scoperto, ammetteva ai Poliziotti di essere lui l’autore dei tentativi di furto presso la trattoria “Solferino” ed il bar “Mojito”.

Acclarata la dinamica dei fatti, A. T., 45enne italiano, pluripregiudicato con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio, veniva quindi tratto in arresto per il reato di tentato furto aggravato continuato in flagranza.

Nella giornata di ieri è stato celebrato il rito direttissimo presso il Tribunale di Lecco dove è stata applicata la misura degli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Ottobre 1979  Madre Teresa di Calcutta riceve il Premio Nobel per la pace

Social

newTwitter newYouTube newFB