Lecco, 07 settembre 2018   |  

Tentano di rubare due PC portatili alla Mediaworld: arrestati dalla Polizia di Stato

Per entrambi già dei precedenti per reati contro il patrimonio

mediaworld lecco

Nel pomeriggio di ieri, 6 settembre, agenti della Polizia di Stato - Squadra Volante interveniva presso l’esercizio commerciale “Mediaworld” di Lecco per una segnalazione di furto.

Due soggetti stranieri sono infatti stati sorpresi mentre tentato di rubare due portatili nel reparto PC del negozio. I due, che si stavano dirigendo rapidamente verso l’uscita senza acquisti, sono stati bloccati dal responsabile del reparto computer con la richiesta di mostrare il contenuto delle borse che avevano al seguito: il primo, che trasportava un borsa di nylon dalla quale sporgeva un computer portatile, vistosi scoperto ha subito ammesso le sue responsabilità e si è offerto di riparare al danno pagando la merce; l’altro, reticente nel mostrare il contenuto della propria borsa, ha alzato la voce contro il personale; pertanto il direttore dell’esercizio commerciale lo ha condotto nel suo ufficio

Approfittando della distrazione del personale del negozio presente e con la scusa di accendersi una sigaretta, quest'ultimo ha provato a disfasi del PC dalla gettandolo dalla finestra, ma il direttore accortosi di quanto stava accadendo ha ripreso la scena col proprio telefono cellulare. L'uomo accusato di furto ha così anche tentato di strappare dalle mani del responsabile del negozio il cellulare, impedendogli di fare le foto. Nel frattempo sul posto un equipaggio delle Volanti.

Accertata la dinamica dei fatti, i due soggetti identificati per B.H., classe 1987 e E.G.M. , classe 1985, entrambi di nazionalità marocchina, con vari precedenti di Polizia a carico in particolare per reati contro il patrimonio, regolari sul territorio nazionale, sono stati tratti in arresto per il reato furto aggravato; B.H. anche per i reati di resistenza a Pubblico ufficiale e violenza privata.

Nella mattinata odierna ha avuto luogo il rito direttissimo presso il Tribunale di Lecco con la convalida dell’arresto. Per E.G.M. disposta la misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, mentre B.H. è stato portato alla Casa Circondariale di Lecco in attesa di giudizio.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

14 Novembre 2002 l'Argentina va in default su un pagamento di 805 milioni di dollari statunitensi alla Banca mondiale.

Social

newTwitter newYouTube newFB