Olginate, 14 maggio 2019   |  

Teatro Jolly di Olginate: arriva Germano Lanzoni, il “milanese imbruttito”

Una serata inedita per il teatro Jolly che si appresta a chiudere questa prima stagione artistica prima della pausa estiva

Germano Lanzoni Il Milanese Imbruttito

Dopo quasi due mesi dal lancio dell’iniziativa manca davvero poco all’arrivo di Germano Lanzoni sul palco del Teatro Jolly di Olginate. Sabato 18 alle 21 il volto del noto fenomeno social del “milanese imbruttito” presenterà in carne ed ossa un show divertente con le gag più simpatiche che lo hanno reso una star dei social media più moderni.

Una serata inedita per il teatro Jolly che si appresta a chiudere questa prima stagione artistica prima della pausa estiva offrendo al pubblico ormai affezionato uno spettacolo diverso dalle proiezioni cinematografiche a cui ci siamo abituati in questi mesi.

"Per questo evento - spiegano dal teatro - abbiamo ricevuto richieste di biglietti da tutta la provincia di Lecco e dalla brianza, segno che la manifestazione ha raggiunto l’obiettivo di far conoscere questa location anche al di fuori del territorio più limitrofo. Lo spettacolo sarà un racconto a quadri di monologhi e canzoni, dell’uomo contemporaneo alle prese con le “dipendenze” che accompagnano, anche senza volerlo, le nostre scelte quotidiane:la smania del successo e del guadagno, il divertimento obbligatorio - la droga del sesso - la dipendenza dalla frenesia cittadina - e altro… Scenografa obbligata: i pregi e i difetti di Milano".

Germano Lanzoni, uno dei maggiori stand up comedian o comico o cabarettista che dir si voglia della sua generazione, gioca, con raffnata maestria, come un funambolo in continuo equilibrio tra i toni alti della poesia e le battute grevi del giullare di razza, senza mai dimenticare la continuità con la mitica comicità milanese degli anni 60/70.Si intravedono, tra le parole e le canzoni di Lanzoni, rimandi a Walter Valdi, Fo, Gaber, Jannacci, Paolo Rossi e al Derby Club tutto.

La sua capacità interpretativa e l’estrema ironia che porta in scena, oltre alla sua innata destrezza, all’improvvisazione, fanno di ogni serata un vero e proprio evento unico e irripetibile.

A sottolineare le atmosfere ed esaltare i colori di ogni quadro sono le musiche e le canzoni composte assieme al maestro Orazio Attanasio, che accompagna, con la chitarra tutto lo spettacolo.

E’ ancora possibile acquistare i biglietti in prevendita, con scelta del posto numerato, nella serata di giovedì 16/5 dalle ore 20.30 alle 22.00 presso la biglietteria del cinema in occasione della proiezione del film di qualità “Il viaggio di Yao”, oppure per i ritardatari, sabato sera a partire dalle ore 20.00

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Agosto 1807 viene inaugurata l'Arena Civica di Milano

Social

newTwitter newYouTube newFB