Galbiate, 24 novembre 2019   |  

Studenti del Parini guide al Museo Etnografico dell’Alta Brianza

Per l’occasione i ragazzi hanno elaborato delle mappe concettuali volte a rendere accessibili i contenuti delle diverse sale a qualunque tipologia di utenza.

Foto 1 Attivita MEAB

Non c’è modo migliore per esercitare le competenze acquisite sui banchi di scuola che quello di spenderle in esperienze sul campo: è nata così la collaborazione fra l’Istituto Parini e il Museo Etnografico dell’Alta Brianza, nell’ambito della quale un gruppo di studenti frequentanti le classi quarta e quinta dell’indirizzo Turismo hanno vestito i panni di guide, mettendosi alla prova nel compito di accompagnare passo dopo passo i visitatori alla scoperta del patrimonio custodito presso il museo galbiatese.

L’attività è stata proposta nell’ambito di un progetto finalizzato al potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico e paesaggistico portato avanti dall’istituzione scolastica attraverso il Piano Operativo Nazionale, con il quale il Ministero dell’Istruzione promuove il raggiungimento delle priorità strategiche del settore scolastico.

L’attività realizzata presso il MEAB ha rappresentato il momento conclusivo di un preliminare percorso di preparazione, nell’ambito del quale gli allievi coinvolti hanno approfondito la conoscenza del territorio con particolare riguardo agli aspetti storico-etnografici che il museo galbiatese si propone di valorizzare e tramandare. Per l’occasione i ragazzi hanno elaborato delle mappe concettuali volte a rendere accessibili i contenuti delle diverse sale a qualunque tipologia di utenza.

Per la realizzazione del progetto è stata preziosa la collaborazione del prof. Massimo Pirovano e dei volontari, che hanno permesso agli alunni di avvicinarsi a un mondo lontano dal loro e di comprendere l’importanza delle tradizioni locali. Ne è nata una collaborazione proficua per museo e studenti che intendono accrescere la conoscenza e la fruizione della realtà museale del nostro territorio da parte dei diversi target di utenza.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

10 Dicembre 1927 a Stoccolma la scrittrice Grazia Deledda riceve il Premio Nobel per la letteratura.

Social

newTwitter newYouTube newFB