Lecco, 11 giugno 2018   |  

Stadio Rigamonti-Ceppi: partiti i lavori per il campo sintetico

di Stefano Scaccabarozzi

Il presidente Paolo Di Nunno: un regalo alla città, dovrà essere utilizzato anche dai bambini.

IMG 20180611 114426

Sono partiti questa mattina i lavori per dotare lo stadio Rigamonti-Ceppi di un campo sintetico, grazie all'accordo raggiunto nelle scorse settimane tra il presidente bluceleste Paolo Di Nunno, che si farà carico della spesa, è l'amministrazione comunale cittadina

IMG 1600“Vorrei ringraziare – ha esordito il patron Di Nunno - la giunta comunale per l'accordo stretto in dieci giorni. Mi hanno dato una mano per fare le cose veloci e oggi stesso la pala meccanica partirà con i lavori. Si tratta di un progetto che ho voluto fare, totalmente a spese mie, per riqualificare il campo, per dare un'opportunità ai tanti giovani che ci sono in giro di poter giocare qui allo stadio invece che per strada. Durante lo scorso anno qui allo stadio non ho visto né un allenamento delle giovanili, né una partita della juniores. Quando noi saremo in trasferta voglio che qui giochino i bambini. Ci sono anche vari giocatori di serie A che sono della zona di Lecco, ed è un comprensorio che può dare molto. Voglio che qualche giovane un giorno possa dire io sono uscito da Lecco.”

Di Nunno ha poi sottolineato lo sforzo che sta sostenendo a livello societario: “Io sto facendo uno sforzo megagalattico sia per il campo sia per la squadra che deve tornare al professionismo. Gli sforzi per la prima squadra li sostengo io, ma vorrei ci fosse qualche imprenditore, e l'unico è stato Battazza, che ci desse una mano, almeno per il settore giovanile. Non c'è mai stato nessuno che si è avvicinato, io voglio vedere che il territorio capisca l'importanza di quello che stiamo facendo per la città.”

IMG 1585Roberto Nusca, amministratore Sofi Sport, società che ha realizzato il campo, ne spiega le caratteristiche: “Si tratta di un campo di erba artificiale dell'ultimissima generazione. Un campo che viene utilizzato nei centri di allenamento di squadre di serie A e nel centro federale di Coverciano. Un brevetto che mette al centro la salvaguardia dell'ambiente e degli atleti, piccoli e grandi. Ha infatti un meccanismo per cui il supporto è in grado di gonfiarsi e tornare allo spessore normale in base all'assorbimento dell'acqua e alla sua evaporazione, questo permette di evitare che con il tempo il campo non diventi duro, creando rimbalzi più alti o affaticamenti muscolari. L'aspetto ecologico poi: è facilmente smaltibile una volta giunto a fine vita e comunque si può facilmente rimuovere nel caso si debba tornare al campo naturale”.

La lavorazione, certificata per un periodo di 10 anni, garantirà un miglior utilizzo del campo, in termini sportivi e un aumento del valore dell’impianto sportivo. I lavori, approvati da un atto di indirizzo della Giunta comunale, verranno sostenuti economicamente dalla società Calcio Lecco 1912 per un valore di circa 500mila euro che continuerà così a usufruire dell’impianto sportivo fino al 2030, tre anni in più rispetto alla convenzione vigente.

IMG 20180611 114205"In cambio dell’ammodernamento del campo e degli spazi e dell’aumento di valore degli stessi - spiega il sindaco Brivio - verrà scomputato il pagamento del canone previsto al Comune per il periodo di durata della convenzione (50.000 euro/anno). In questo modo, verrà migliorata nettamente una struttura sportiva, sia in termini di sicurezza che potenzialità prestazionali, a favore dell’utenza sportiva e non solo".

I lavori verranno eseguiti durante l’estate in modo che il nuovo campo sia pronto per il primo fischio d’inizio campionato.

A benedire l'inizio dei lavori mons. Franco Cecchin.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Giugno 1866 l'Italia si allea alla Prussia contro l'Austria iniziando, di fatto, la Terza guerra di indipendenza italiana

Social

newTwitter newYouTube newFB