Lecco, 06 marzo 2019   |  

Stabili le iscrizioni alla Cgil di Lecco: "rappresentanza elevata"

Nel 2018 sono stati 43250 i tesserati, di essi 17698 sono lavoratori attivi.

diego riva cgil 2019

Numeri stabili per quanto riguarda i tesseramenti 2018 della Cgil di Lecco. L'anno si è infatti chiuso con 43250 iscritti, con un lieve calo di 330 rispetto all'anno precedente, ma con una crescita dei tesserati attivi che sono aumentati di 501 raggiungendo i 17698.

Dati che lasciano soddisfatto il segretario provinciale Diego Riva: “Il mantenimento del numero di iscritti in una situazione complessa come quella attuale, con la crisi che si trascina, ci permette di dare risposte di rappresentanza elevata. Andando ad analizzare i singoli settori i numeri ci confermano le difficoltà di ripartenza nell'edilizia, delle piccole e medie imprese del tessile, settore in cui c'è una perdita costante di aziende, e del chimico. Nel metalmeccanico registriamo una lieve diminuzione ma il numero degli iscritti resta costante e importante”.

WhatsApp Image 2019 03 06 at 11.23.42

Al centro della riflessione della Cgil anche gli attuali sviluppi economici e occupazionali: “Il mercato del lavoro è sempre più complesso. L'occupazione lo scorso anno ha avuto trend positivo, ma la qualità delle assunzioni non è soddisfacente, continuano a essere privilegiati contratti precari. C'è necessità di capire come sarà il nostro territorio nei prossimi mesi sotto il profilo occupazionale”.

E per dare una scossa anche la Cgil propone la ripartenza degli investimenti per le infrastrutture: “Se chiudi il ponte di Paderno causando una situazione di emergenza non si può intervenire con gli stessi tempi del ponte di Annone. Lasciamo stare la Lecco-Bergamo, dove tutto è fermo. Aspettiamo che qualcuno intervenga e dia risposte”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Maggio 1961 Papa Giovanni XXIII pubblica la lettera enciclica Mater et Magistra sulla cristianità e il progresso sociale

Social

newTwitter newYouTube newFB