Lecco, 12 febbraio 2020   |  

Spaccio a Bosisio, il Prefetto Formiglio: controlli massivi

Servizi a largo raggio con cinturazione d’area e penetrazione nelle zone ritenute di maggiore interesse

RTC Bosisio

Nel pomeriggio di oggi, presso il Palazzo del Governo, il Prefetto di Lecco, Michele Formiglio, ha presieduto una riunione tecnica di coordinamento, con la partecipazione del Sindaco di Comune di Bosisio Parini e del Comandante della Polizia locale, per l’esame del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, attivo prevalentemente nelle aree boschive, prescelte dagli spacciatori al fine di rendere difficoltoso l’intervento delle Forze dell’Ordine e garantire, al contempo, un maggiore afflusso di “clienti”.

In apertura di seduta, il Prefetto Formiglio ha esposto l’andamento della delittuosità nel territorio del comune di Bosisio Parini, evidenziando come il confronto tra i dati statistici riferiti ai periodi Anno 2018 – Anno 2019/inizio 2020 faccia emergere:
una significativa contrazione, pari al 58,82% (da 68 a 28), dei furti totali;
l’assenza di omicidi e/o tentati omicidi;
l’assenza di associazioni a delinquere ed usure;
n. 1 caso, peraltro scoperto, di truffe e frodi informatiche;
nessun episodio di danneggiamento seguito da incendio.

Per quel che attiene al fenomeno dello spaccio di stupefacenti, il territorio del comune di Bosisio Parini è già stato oggetto di frequenti controlli da parte dell’Arma dei Carabinieri, che ha impegnato dal mese di agosto ad oggi, n. 313 militari, n. 6 unità cinofile. Sono state controllate n. 155 persone e n. 406 mezzi.

Sul piano repressivo ed info-investigativo, nell’area in argomento, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

23 AGO 2019

LA STAZIONE DI COSTA MASNAGA HA DENUNCIATO UNA PERSONA RESIDENTE A BOSISIO PARINI POICHE’ DETENEVA DUE PANETTI DI HASHISH DEL PESO COMPLESSIVO DI G.190 OCCULTATI IN UN ARMADIO NELLA CAMERA DA LETTO

12 SET 2019

RECECUPERO, IN BOSISIO PARINI (LC) VIA CAMINANZ, DA PARTE DI UNA PATTUGLIA DELLA STAZIONE DI COSTA MASNAGA DI SETTE INVOLUCRI IN CELLOPHANE, DI CUI SEI CONTENENTI UN TOTALE DI G.290 DI HASHISH ED UNO CON G.24 DI EROINA, ABBANDONATI DA QUATTRO SCONOSCIUTI, DATISI ALLA FUGA NEI BOSCHI CIRCOSTANTI ALLA VISTA DEGLI OPERANTI

23 SET 2019

ARRESTO IN GARBAGNATE MONASTERO DI CITTADINO STRANIERO, IN ITALIA SENZA FISSA DIMORA PER RESISTENZA A P.U. CON SEQUESTRO DI €.2.300,00 E 4 TELEFONI CELLULARI. GLI SVILUPPI DELLE INDAGINI HANNO PERMESSO DI DENUNCIARE LO STESSO, IN DATA 21 NOVEMBRE 2019, PER SPACCIO CONTINUATO DI SOSTANZE STUPEFACENTI DEL TIPO COCAINA, POSTO IN ESSERE PRINCIPALMENTE IN AREE BOSCHIVE DEI COMUNI DI MOLTENO, NIBBIONNO E BOSISIO PARINI.

22 OTT 2019

CORSO SERVIZIO CONTROLLO AREE BOSCHIVE ADIACENTI SS 58 ED SP 36, IN SANTA MARIA HOÈ (LC) E BOSISIO PARINI (LC), MILITARI ARMA CARABINIERI, SUPPORTATI NUCLEO CINOFILI DI CASATENOVO (LC), HANNO RINVENUTO E RIMOSSO N. 3 BIVACCHI UTILIZZATI PER LO SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI.

20 GEN 2020

AMBITO SERVIZIO DI CONTROLLO DEL TERRITORIO (C.A.S.Co.T) SVOLTO DALLA COMPAGNIA CARABINIERI DI MERATE CON L’AUSILIO DI DUE UNITA’ CINOFILE ANTIDROGA NEI TERRITORI COMUNALI DI MOLTENO, GARBAGNATE MONASTERO E BOSISIO PARINI, SONO STATI SOTTOPOSTI A CONTROLLO DI POLIZIA 13 MEZZI E 21 PERSONE CON LO SMANTELLAMENTO DI 2 BIVACCHI IN AREA BOSCHIVA UTILIZZATI DA SPACCIATORI DI STUPEFACENTI

Pertanto, in relazione alla fotografia del fenomeno emersa dalla Riunione Tecnica, il Prefetto Formiglio ha disposto un’azione di forte contrasto, che si sostanzierà in servizi a largo raggio con cinturazione d’area e penetrazione nelle zone ritenute di maggiore interesse al fine di infrenare un fenomeno di grande allarme sociale.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

6 Luglio 1885 Louis Pasteur testa con successo il suo vaccino contro la rabbia. Il paziente è Joseph Meister, un ragazzo morso da un cane rabbioso

Social

newTwitter newYouTube newFB