Lecco, 06 ottobre 2017   |  

Spacciava droga sulla Lecco-Ballabio, torna in carcere

L’arrestato è stato condotto pressa la Casa Circondariale di Lecco, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria

Volante Carabinieri 02

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Lecco, nelle prime ore della mattinata odierna, nel corso di servizio di controllo del territorio hanno arrestato Youssef Sila, classe 1997, originario del Marocco in esecuzione di provvedimento dell’Ufficio del Magistrato di Sorveglianza di Varese che disponeva, a seguito delle risultanze investigative dei militari, la revoca della misura dell’affidamento ai servizi sociali.

Il giovane era già stato arrestato, proprio dagli stessi Carabinieri, nel marzo del 2016 in quanto facente parte di un sodalizio criminoso dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti in una zona boschiva lungo la SP 62 che collega Lecco a Ballabio. Condannato poi alla pena di 4 anni di reclusione e una multa di 20.000 euro, dal luglio di quest’anno era stato affidato in prova dall’Ufficio di Sorveglianza di Varese all’ U.E.P.E. di Como.

Nel corso però del servizio in prova, i Carabinieri di Lecco hanno continuato a monitorare il soggetto documentando come non avesse per nulla cambiato le precedenti abitudini, in violazione delle prescrizioni impostegli.

L’arrestato è stato condotto pressa la Casa Circondariale di Lecco, come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newTwitter newYouTube newFB