Lecco , 27 febbraio 2021   |  

Calcio, settebello del Lecco alla Domus Bresso

Il Lecco sbanca il Palaburago e con una grande ripresa sommerge la Domus Bresso sull'1-7.

Parrilla

I blucelesti di mister Pablo Parrilla superano un altro esame di maturità, restando in prima linea per la conquista della vetta del girone A di Serie B. Gara, 7^ giornata di ritorno, da 10 e lode quella di capitan Iacobuzio e compagni, magistralmente comandati in panchina dal tecnico argentino e bravi a mantenere i nervi saldi nonostante lo svantaggio di un gol all'intervallo. Ribaltata la situazione a metà ripresa sull'1-3, il Lecco sfrutta poi il portiere di movimento avversario per dilagare.

Avvio di gara con tanta intensità, ma nessuna occasione da segnalare. Il primo tiro è di Battaia, al volo su corner al 4', con palla a lato. Lo stesso Battaia ci prova altre due volte, sempre senza inquadrare lo specchio di porta. Dall'altra parte schema su calcio di punizione per il Lecco e tiro finale dalla destra di Scarpetta sull'esterno della rete. Al 6' Beretta, uno degli ex delle due squadre, respinge il tentativo di Ozeas, che poco dopo viene liberato davanti alla porta da un'invenzione di Hartingh ma calcia a lato. All'8' la gara si sblocca: Di Biasi rientra dalla destra e con un preciso diagonale a girare porta avanti la Domus. Passano pochi secondi e ancora Di Biasi impegna Di Tomaso, poi pregevole spunto personale di Castillo ma conclusione centrale che non crea problemi a Beretta. Le due squadre continuano ad affrontarsi a viso aperto, anche se l'unica vera grande occasione nella seconda parte del primo tempo arriva al 14', quando Beretta respinge corto un tiro da fuori di Scarpetta e Ozeas da due passi si fa murare nuovamente la conclusione del possibile pareggio dal portiere di casa.

Nella ripresa il Lecco torna in campo più aggressivo e dopo una punizione a lato di Hartingh e un tiro sul fondo di Scarpetta, Di Tomaso è attento sulla punizione di Battaia. Al 4' Lecco vicinissimo al pari, ma il diagonale dalla destra di Iacobuzio passa tra le gambe di Beretta ed esce di pochissimo. Dopo due botte da fuori di Rosa, inframezzate da una respinta di Di Tomaso su Surace, Beretta in uscita nega l'1-1 ad Hartingh. Il gol è nell'aria e arriva all'8'. Ancora Beretta è bravissimo a mettere in angolo su Scarpetta, sulla conseguente battuta rasoterra imprendibile di Mentasti da fuori e palla nel sacco. Da qui in poi il Lecco domina. All'11' rimessa laterale di Hartingh, Joao prolunga per Castillo che tutto solo sul secondo palo insacca il gol del sorpasso. Pochi secondi dopo Beretta nega il tris ad Hartingh e Scarpetta centra l'incrocio dei pali.

Al 13' show di Hartingh, che recupera palla a pochi passi dalla propria linea di fondo, avanza superando la metà campo e spara una botta all'incrocio imparabile per Beretta: 1-3. La Domus risponde con una girata di Di Biasi murata da Di Tomaso con il piede, poi mister Battaia opta per il portiere di movimento e regala la goleada a un Lecco implacabile. L'1-4 lo sigla Castillo dalla sua area sfruttando il cambio troppo lento tra Privitera e Beretta, poi sono Joao, Di Tomaso e Hartingh ad arrotondare il risultato dalla distanza a porta vuota. Finisce 1-7 e il Lecco torna meritatamente a guardare da vicino la vetta della classifica.