Lecco, 06 settembre 2017   |  

Sei in gamba? Perdona! È bello per il tuo cuore

di Gabriella Stucchi

Il libro, dedicato ai bambini, è utile per tutte le età: i messaggi semplici e chiari aiutano a superare i risentimenti, i rancori che turbano, agitano e isolano, mentre la capacità di perdono apre i cuori ai doni della fraternità e della bellezza.

Sei in gamba

Carol Ann Morrow, autrice americana di libri per bambini, per ragazzi e per adulti, propone nel libro rivolto ai bambini il tema scottante del perdono, tanto caro a papa Francesco. Lo scopo, come dice nell’introduzione, è di aiutare genitori, insegnanti ed educatori a educare i bambini a questa dimensione vera: la rinuncia al bisogno di vendicarsi.

Il tutto è condotto secondo uno stile adatto ai bambini: l’autrice affianca ad una pagina che contiene episodi della loro vita quotidiana, in cui sono raffigurati, in alto e in basso, un ramo d’ulivo (simbolo della pace), all’altra, in cui il messaggio è rappresentato attraverso immagini molto significative (opera di R. W. Alley).
L’autrice chiarisce che “perdonare” è collegato con “donare”, il che indica che bisogna rinunciare alle ragioni di essere arrabbiato o ferito, per aiutare l’altro/a a sentirsi bene. Questo apre il cuore, perché risplende l’amore.

Il perdono si esprime attraverso il comportamento: «Guarda il tuo amico negli occhi e sorridi o stringigli la mano. Abbraccia il papà o siedi vicino alla mamma. Fai qualcosa di molto gentile». Ogni situazione offre opportunità per realizzare il perdono, anche con la preghiera.

Se questo non avviene, il male pesa sempre di più; invece il perdono rende liberi da quel sentimento pungente che il rancore e la rabbia procurano al cuore. A volte basta chiedere i motivi di certi comportamenti che sconcertano: la comprensione di diversi punti di vista è un modo per sentirsi più vicini, sapendo che i sentimenti possono essere determinati dalle circostanze del momento. La pazienza e il consiglio di qualche persona adulta e saggia aiutano a discernere ed anche a perdonare, sentendosi poi felici.

L’autrice propone gli esempi di Gesù, che ha insegnato ai suoi amici a perdonare agli altri, anche a quelli che lo hanno ucciso.
Un altro esempio citato è Nelson Mandela, che dopo la prigione in Sudafrica per ventisette anni, disse che era meglio perdonare ed essere in pace. Divenne poi il presidente del suo Paese.

Si dà anche il caso che siamo noi a commettere uno sbaglio. Occorre ravvedersi e pronunciare parole semplici, ma che rischiarano: “mi dispiace”; “scusami”; “perdonami”; sono parole d’amore. Il ripensare agli errori commessi aiuta a crescere, a decidere che cosa tralasciare e cosa mantenere nella propria vita.
Commovente il pensiero finale: «Se ognuno, in ogni quartiere del mondo, perdonasse, si metterebbe fine alle lotte e alla guerra. Perdona...e aiuta a portare la pace nel mondo!».

Il libro, dedicato ai bambini, è utile per tutte le età: i messaggi semplici e chiari aiutano a superare i risentimenti, i rancori che turbano, agitano e isolano, mentre la capacità di perdono apre i cuori ai doni della fraternità e della bellezza.

Carol Ann Morrow “Sei in gamba? Perdona!” È bello per il tuo cuore –Paoline- euro 4.90

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Settembre 2008 Taro Aso, 68 anni, è il primo cristiano ad essere eletto primo ministro in Giappone.

Social

newTwitter newYouTube newFB