Lecco, 11 marzo 2019   |  

Scherma Lecco: tante medaglie e il sesto titolo regionale paralimpico

Sofia Brunati e Matilde Spreafico conquistano la medaglia d'oro.

SofiMatiMilano

Fine settimana molto impegnativo ma proficuo per gli atleti del Circolo della Scherma Lecco impegnati su diversi fronti tra Milano e Nocera Umbra.

Si è cominciato sabato per la quinta tappa del circuito Master nazionale a Nocera Umbra (Pg). Impegnato nella spada Paolo Mauri (cat. 1) che purtroppo non riesce a esprimere il suo potenziale e viene battuto per 4 a 10 alla prima diretta da Pinotti (Bg) dopo aver disputato un girone con una sola vittoria al suo attivo e quattro sconfitte. Il rientro dall'infortunio rimediato nella prova di qualificazione Brembate del mese scorso è stato pertanto infelice, forse a causa di poca concentrazione e una forma fisica non al massimo risulterà pertanto 35esimo al termine della gara.

Sempre sabato ma a Milano, Mattia Magni si piazza quinto ai campionati regionali assoluti. Dopo sei vittorie su sei assalti nel girone Mattia salta la prima diretta e vince la seconda contro Monzio (Bg Tenaris) per 15 a 13. Nei sedicesimi vince su Lucci (Cr) per 15 a 11 e perde solamente per l'accesso agli ottavi contro il forte Gazzaniga (Bg) che risulterà poi vincitore della competizione per 11 a 15. Mattia terminerà quinto la competizione.

Domenica si torna a Nocera Umbra e si torna tra i "grandi". Riccardo Carmina (cat. 4) vince la medaglia d'oro nella sciabola battendo in finale il livornese Filippi per 10 a 5, dopo un girone superato con 4 vittorie ed una sconfitta che gli valgono il passaggio diretto alla semifinale vinta contro lo statunitense Calderon per 10 a 1.

A Milano, invece, sempre domenica, di scena la sciabola femminile e la spada paralimpica.
Nella sciabola 14esima Alessia Carnovali e 13esima Francesca Mapelli che purtroppo non superano il girone di qualificazione. Nono posto per Marina Maugeri che si ferma alle porte del tabellone delle otto.
Nella spada paralimpica maschile cat. C è medaglia di Bronzo per Pietro Cogorni. Dopo un girone con 1 vittoria e 5 sconfitte accede al tabellone delle dirette dove ha la meglio su Savazzi (Co) per 15-0 e accede alla semifinale dove incontra e perde contro Riccardi (Groane) 5-15 poi vincitore della gara.
Nella spada femminile categoria B vittoria per Matilde Spreafico: dopo un girone unito alle categorie A chiuso con 2 vittorie e 2 sconfitte accede alla finale di categoria B contro Serra (Brianza) dove si impone sul 15-7 ed è medaglia d'oro!
Nella spada femminile categoria A vittoria anche per Sofia Brunati che compie una gara perfetta: nessuna sconfitta nel girone di qualifica, chiuso con 4 vittorie e solo 7 stoccate ricevute.
Accede così direttamente alla finale dove incontra la compagna di allenamenti e di nazionale di spada Sofia Della Vedova. Alla fine la spunta la nostra Sofia all'ultima stoccata 15-14 ed è medaglia d'oro!
Sofia e Matilde conquistano così il sesto titolo regionale consecutivo! Bravissime!

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

26 Marzo 1923 l'Italia inizia la costruzione di quella che sarà la prima autostrada del mondo, la Milano-Laghi

Social

newTwitter newYouTube newFB