Lecco, 10 febbraio 2018   |  

Rotary Club Lecco discute di lotta alla corruzione e di trasparenza

L’intervento di Michele Vitali, membro dell’Advisory Board di Transparency International Italia

fullsizeoutput 1991


All’ultima riunione del Rotary Club Lecco, tenutasi mercoledì 7 febbraio, ospite e relatore è stato Michele Vitali per la presentazione delle attività di Transparency International Italia, con una relazione dal titolo: “Whistleblowing: finalmente una legge per arginare la corruzione”.

Argomento di stringente attualità, la corruzione è una delle piaghe quasi endemiche dei rapporti tra società civile e istituzioni italiane, che frena lo sviluppo economico, il rinnovo e la creatività imprenditoriale del nostro Paese. Per queste ragioni è fondamentale mettere in atto misure efficaci e stringenti per debellarla, anche alla luce delle numerose storie di successo nella battaglia contro fenomeni corruttivi rilevanti.

A questo proposito, è interessante la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 29 Dicembre scorso della Legge 30 novembre 2017, n. 179. Essa, infatti, adottata anche grazie al pressing di Transparency Italia, si propone di intervenire contro la corruzione riformando la materia del whistleblowing sia nel settore pubblico che in quello privato.

Il whistleblowing (letteralmente “soffiare il fischietto per l’allerta”) è una pratica accettata per legge in numerosi Paesi del mondo, che è stata introdotta per la prima volta nel nostro ordinamento dalla Legge Severino. Essa si prefigge la promozione e la tutela delle segnalazioni di rischi, irregolarità ed illeciti nella Pubblica Amministrazione e nelle entità private da parte di cittadini. Il whistleblowing permette di prevenire ex-ante la corruzione, invece che sanzionare ex post, consentendo quindi un intervento immediato e la pronta rettifica di situazioni non ottimali. “La pratica della ‘vedetta civile’ – ha sottolineato Vitali - è meritoria della massima considerazione in quanto strumento estremamente efficace e non va denigrata, come ovviamente cerca di fare chi ha particolari interessi, bollandola come una forma di delazione”.

Vitali, in conclusione del proprio intervento, ha evidenziato quanto sia importante il ruolo della società civile, ed in particolare di organizzazioni come il Rotary che, rappresentando in maniera estesa ed esemplare il mondo imprenditoriale e professionale, meglio si identificano in un ruolo di sentinella in difesa della legalità e dell’etica.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Febbraio 1984 viene firmato l'accordo di villa Madama, il nuovo concordato tra Italia e Santa Sede.

Social

newTwitter newYouTube newFB