Lecco, 20 dicembre 2018   |  

Riva (Artigiani): bene gli investimenti di Regione per le imprese

"Non possiamo che apprezzare alcune misure importanti per le micro e piccole imprese".

daniele riva camera commercio

Il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato la manovra di bilancio regionale, ovvero la Legge di Stabilità e Bilancio di Previsione 2019-2021, fissando per il 2019 il bilancio in 25 miliardi, 448 milioni e 900mila euro.

“Dalle prime notizie che abbiamo potuto apprendere – commenta Daniele Riva, presidente di Confartigianato Imprese Lecco – non possiamo che apprezzare alcune misure importanti per le micro e piccole imprese che Regione Lombardia ha inserito nel documento finanziario più importante per l’Ente e di riflesso per tutti noi, imprenditori e cittadini. In particolare notiamo la presenza di una dotazione di 19 milioni di euro nel triennio 2019/2021 destinata a rafforzare il sistema manifatturiero, imprenditoriale e artigiano della Lombardia. Inoltre, nessun aumento della pressione fiscale e mantenimento delle agevolazioni fiscali esistenti.

Apprezziamo inoltre, dopo i mal di pancia causati dalle recenti misure anti inquinamento, i 30 milioni di euro a disposizione per ecoincentivi e interventi di miglioramento della qualità dell’aria nel biennio 2019-2020. E ancora, tasto su cui la nostra Associazione di categoria ha insistito notevolmente, i finanziamenti dedicati alle infrastrutture: 19 milioni e 670 mila euro per interventi di consolidamento dei ponti e delle infrastrutture stradali e 16 milioni e 700mila euro per la manutenzione della rete viaria regionale. Mi auguro che queste cifre vengano distribuite il più equamente possibile tra le diverse province, a Lecco di ponti da sistemare e riaprire ne abbiamo fin troppi. Bene anche le misure che riguardano le botteghe artigiane e i piccoli commercianti: 2 milioni di euro sono riservati a sostegno di botteghe e negozi storici.

Ampliata anche la fascia di Comuni dove le imprese che insediano nei rispettivi centri storici nuove attività commerciali e artigianali possono contare per tre anni sull’esenzione dal pagamento dell’IRAP: la soglia demografica di tali Comuni viene infatti abbassata da 50mila a 40mila, e tale agevolazione viene estesa a tutti i Comuni fino a 3mila abitanti indipendentemente dall’ubicazione dei nuovi insediamenti. Infine, nella Legge di Stabilità si segnala per l’anno 2019 la rimodulazione per 12,5 milioni di euro delle risorse destinate al finanziamento del programma FESR 2014-2020 per favorire crescita e occupazione; la riprogrammazione di risorse per un importo pari a 20 milioni di euro sul fondo di garanzia

“Al via” per concedere agevolazioni economiche alle piccole medie imprese per il loro sviluppo aziendale; lo stanziamento di 10 milioni di euro per ecoincentivi commerciali con agevolazioni sulle rottamazioni e esonero per tre anni dal pagamento del bollo auto. Portato da 20 a 30 milioni di euro lo stanziamento del fondo pluriennale per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale. Buona parte delle misure che Regione Lombardia ha inserito a Bilancio sono frutto di un continuo confronto sui temi che la nostra Associazione, a livello territoriale e regionale, giudica prioritari per lo sviluppo delle MPMI e dell’intero sistema economico lombardo. Siamo quindi soddisfatti dei contenuti del Documento e ci auguriamo che i fondi stanziati si tramutino in reali e concrete opportunità per le imprese. A fare da tramite ci sono i nostri Uffici, a disposizione per gli accessi ai bandi, le analisi fiscali e l’accesso al credito. Attendiamo ora l’importante tassello mancante, quello dell’autonomia, che permetterebbe di liberare ulteriori risorse per la crescita delle imprese e del territorio. Chiediamo al governatore Fontana di premere l’acceleratore in tal senso, visto che orami dal Referendum è passato più di un anno”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Marzo 1637 la città di Genova è consacrata a Maria Santissima

Social

newTwitter newYouTube newFB