Lecco, 26 ottobre 2019   |  

Riflessione sul l’economia: uomo, lavoro, tecnologia

Riflessione sulle ricadute che hanno sul nostro territorio le grandi trasformazioni in atto che pongono il virtuale, il cloud, la disponibilità di grandi dati, l’uso di materiali completamente nuovi al centro di un’industria ormai 4.0

IMG 20191025 211335

Una pausa di riflessione sull’economia, un fenomeno che oggigiorno cambia a ritmi continui. Questa è stata la serata di venerdì 25, alle ore 20.45, presso l’Auditorium S. Vigilio della parrocchia di Calco, organizzata dall’Azione Cattolica della zona di Lecco come momento comune d’inizio dell’anno associativo.

“Ripensiamo l’economia: uomo, lavoro, tecnologia” il tema definito dal moderatore dell’incontro, Mauro Gattinoni, direttore dell’Api di Lecco. «Vogliamo capire – ha introdotto così i lavori Gattinoni – quali ricadute hanno sul nostro territorio le grandi trasformazioni in atto che pongono il virtuale, il cloud, la disponibilità di grandi dati, l’uso di materiali completamente nuovi al centro di un’industria ormai 4.0».

Ha portato la sua esperienza sul campo Valentina Cogliati imprenditrice della ditta “Elemaster”, di Lomagna, multinazionale dell’elettronica con 1200 addetti accanto a Rita Pavan, segretaria Cisl delle provincie di Monza Brianza Lecco

Da entrambe un invito a non essere catastrofici: inevitabilmente cambiano i prodotti e i bisogni e quindi i processi di produzione, alcuni lavori scompariranno, altri saranno inventati, alcune competenze vanno aggiornate nel giro di pochi anni, tutto in modo veloce quindi. «Occorre attrezzarci insieme, ovvero sindacati, forze sociali, imprenditori», ha detto tra l’altro Pavan, mentre per Cogliati sono urgenti comunque alcune riforme come una scuola maggiormente dinamica, un’attenzione ai giovani, una formazione che li stimoli e non solo li coccoli.

Proprio i giovani sono stati il focus della seconda parte della serata con l’esperienza dell’Ac di Sentieri digitali, esperienza prelavorativa che ha rilanciato una quindicina di giovani nella ricerca di un lavoro. Una giovane sposa era inoltre sul palco dell’auditorium, Francesca Zaupa, fondatrice della Cooperativa sociale “Officina Casona” di Castellanza. «Volevo fare un lavoro che mi soddisfacesse innanzitutto – ha detto Zaupa- e che avesse anche ricadute sul territorio. Puntiamo alla riscoperta della manualità, a mantenere un rapporto diretto con il cliente. La sfida è mantenere vive due anime: volontariato e impresa».
Ci si è poi soffermati sul concetto da promuovere di impresa sociale, non solo perché una ditta dona una parte del ricavo in canali sociali, ma perché la sua attività quotidiana è innervata da un’anima sociale.

Una serata che ha solo avviato un dibattito che l’ac continuerà ad approfondire, la conclusione dei responsabili che hanno organizzato la serata con la disponibilità della parrocchia di Calco e il patrocinio del Comune.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Novembre 2005  Angela Merkel è il nuovo cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, prima donna a ricoprire questa carica in Germania

Social

newTwitter newYouTube newFB