Lecco, 15 maggio 2017   |  

Richieste di pena più severe nell'appello del processo Metastasi

Per l'ex sindaco Marco Rusconi contestata anche la corruzione oltre alla turbativa d'asta.

l43 sentenza vitalone 121024204027big

Sedici anni e sei mesi di reclusione per Mario Trovato; undici anni per Saverio Lilliu, Antonello Redaelli, Antonino Romeo e Massimo Nasatti; tre anni e sei mesi per l'ex sindaco Marco Rusconi, accusato non solo di turbativa d'asta ma anche di corruzione: sono queste le richieste di pena presentate questo pomeriggio presso il Tribunale di Milano nell'ambito del processo di appelllo di Metastasi.

Parliamo del processo per il quale, in primo grado, il Tribunale di Lecco ha emesso condanne per associazioni a delinquere di stampo mafioso a riguardo dell'indagine – nata tre anni fa – relativa, tra gli altri episodi, al bando di gestione per il pratone di Paré.

Infatti l'1 Marzo 2016 i giudici lecchesi avevano condannato a dodici anni e sei mesi di reclusione per Mario Trovato, riconoscendo come membri dell'associazione delinquere di stampo mafioso oltre allo stesso Mario Trovato, anche Antonello Redaelli (10 anni), Antonino Romeo e Massimo Nasatti (8 anni a entrambi). Fu considerato estraneo Saverio Lilliu (2 anni).
Per l'ex sindaco di Valmadrera, Marco Rusconi furono combinati due anni di reclusione per la sola turbativa d'asta.

Ricordiamo che altri imputati sono già stati giudicati sia in primo che in secondo grado con rito abbreviato. In entrambe le sentenze i giudici milanesi hanno riconosciuto l'associazione a delinquere. ma non lo stampo mafioso. Il processo di secondo grado con rito abbreviato, giunto a sentenza nel maggio 2016, ha confermato le condanne inflitte dal primo processo per la vicenda Metastasi: Ernesto Palermo condannato a 6 anni e 8 mesi, Claudio Bongarzone 3 anni e 4 mesi e Alessandro Nania 4 anni e 6 mesi.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newTwitter newYouTube newFB