Lecco, 09 marzo 2018   |  

Quattro anni fa la tragedia delle sorelline di Chiuso

di Mario Stojanovic

Bashkim Dobrushi sta per diventare di nuovo padre, mentre le sue piccole riposano in Albania.

CroppedImage720439-casa-sul-pozzo-bambine-chiuso-1

Ricorre oggi il quarto anniversario dell'uccisione delle tre sorelline di Chiuso, Simona di 13anni, Keisi di 9 e Sidny di soli 3anni, da parte della mamma Edlira Copa, mentre il papà Bashkim Dobrushi era in viaggio per la loro terra natale l'Albania.

Era la prima domenica di Quaresima, la città aveva appena festeggiato Carnevale, sembrava impossibile un fatto così tragico proprio a Lecco.

Due giorni dopo le tre bare bianche furono portate nel salone della casa del pozzo a Chiuso, e vi rimasero poco più di un giorno. Tante le persone che vollero salutare le tre sorelline, rendendo loro omaggio con mazzi di fiori, messaggi scritti e abbracci ai parenti stretti, con papà Bashkim che non le ha lasciate un attimo per poi riportarle il Albania per il riposo eterno.

La città si strinse attorno a questa famiglia con una veglia di preghiera in Basilica presieduta dal prevosto mons.Franco Cecchin.

Spesso mi capita di incontrare Bashkim, con cui è nata un'amicizia, uando stiamo insieme, magari condividendo un caffè, a volte mi accenna di quella pena che ha segnato la sua vita ricordando le bambine, ma di Edlira non vuole parlarne.

Il suo cuore è un po' qua, dove lavora da oltre 20 anni in un azienda Olginatese, ma tre quarti di esso è in Albania con le sue tre gemme preziose.

L'ultima volta che ci incontrammo, due settimane fa, era con la sua nuova compagna e con un viso sorridente mi annunciava che per la fine di marzo o primi di aprile avranno un bambino.

La vita che continua, commenta, anche se il dolore per le mie creature tolte alla vita in quel modo pesa ancora sul mio cuore.

Una notizia di speranza per una nuova vita che verrà, quattro anni dopo quel tragico evento che sconvolse Lecco e tutta l'Italia. Gioiamo con lui e ringraziamolo per la sua testimonianza, per aver avuto fiducia nella vita, nonostante tutto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Dicembre 1964 dal poligono di Wallops Island, (in Virginia, Stati Uniti), viene lanciato il primo satellite italiano, il San Marco I

Social

newTwitter newYouTube newFB