Lecco, 28 febbraio 2020   |  

Quaresima: in Basilica la pala d'altare Crucifige

Realizzata dall'Accademia di Brescia con il supporto della Cartiera dell'Adda.

DSCNkk9330

Rimarrà esposta fino al 2 aprile nella cappella dedicata a San Carlo in Basilica a Lecco la grande pala d’altare del progetto artistico Crucifige, frutto del lavoro congiunto dell’ufficio di Pastorale Universitaria della Diocesi di Brescia e dell’Accademia di Belle Arti di Brescia Santa Giulia.

“Questa proposta – spiega Mons. Davide Milani, Prevosto di Lecco – si inserisce nelle iniziative che abbiamo pensato e preparato per la Quaresima come Comunità Pastorale Madonna del Rosario, accanto a quelle più classiche come via Crucis, Vespri, riflessioni sulla Parola e celebrazioni eucarestiche. Ci sarà anche il percorso con cineforum e una proposta teatrala sulla figura dei martiri”.

DSCN9322

“Questo elemento artistico - continua - vuole offrire uno spunto per una meditazione artistica sul mistero pasquale. Sottolineo come continui il dialogo proficuo tra Comunità pastorale e arte, come modalità di parlare del mistero di Cristo”.

A presentare l'opera Adriano Rossoni, docente coordinatore del progetto artistico Crucifige, realizzata con i ragazzi dell' Accademia di Santa Giulia di Brescia: “Il progetto nasce da un incontro fortuito che ho avuto con la Cartiera dell'Adda. Abbiamo esposto questa pala nel Duomo di Brescia, ora a Lecco e speriamo di arrivare anche a San Lorenzo a Milano. Nasce come un progetto didattico per 10 ragazzi e per questo, nella sua versione integrale con pannelli sulla Resurrezione che qui a Lecco non è stato possibile portare, copre 100 metri quadri”.

Giuseppe Cima della Cartiera dell'Adda spiega il proprio apporto: “Io credo che si debbano sostenere i giovani e per noi queto significa cultura e in altri ambiti sport. Per noi è importante avvicinarci a questi temi. Oltre ad aver fornito la carta, abbiamo fatto un po' di analisi di struttura. Abbiamo anche un progetto scuola che proporremo al territorio, per farci conoscere e per allettare i giovani a venire da noi a lavorare”.

Cristina Pelomori, coordinatrice dell’evento Crucifige, spiega il senso del progetto: “L'opera rappresenta la crocifissione, creata in occasione della santificazione di Paolo VI. Da quest'opera fa riferimento al discorso di incoraggiamento che il Papa fece agli artisti, affinché tornassero a essere alleati della Chiesa per umanizzare il messaggio evangelico con il linguaggio dell'arte”.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

10 Aprile 1991 fuori dal porto di Livorno un traghetto italiano, il Moby Prince, si scontra con una petroliera provocando 140 morti

Social

newTwitter newYouTube newFB