Lecco, 09 gennaio 2017   |  

Province. Arrigoni: in Parlamento una proposta per ridare parola ai cittadini

Il senatore del Carroccio: ottimo risultato conquistato dalla LegaNord che raccoglie 3 seggi sul totale di 12

paolo arrigoni

"Si tratta di un ottimo risultato quello conquistato dalla Lega Nord nelle elezioni provinciali": questa la valutazione che il senatore lecchese del Carroccio, Paolo Arrigoni, dà delle consultazioni indirette che han no visto il suo partito ottenere 3 seggi (uno in più di due anni fa) sul totale di 12.

"Il PD - continua il senatore Arrigoni - arretra molto scendendo a 5 seggi rispetto agli 8 di due anni fa. Un augurio di buon lavoro ai nostri eletti Stefano Simonetti e, in particolare, alle nostre due donne Claudia Ferrario e Elena Zambetti. Un ringraziamento a tutti i sindaci e ai consiglieri comunali che ieri hanno dato il proprio voto alla lista LegaNord-ForzaItalia-FdI".

La Lega Nord si dice però pronta a condurre una battaglia per far tornare le province enti di primo livello: "Ora - spiega ancora Arrigoni - con impegno tutti uniti per chiedere il ritorno del voto ai cittadini per la scelta di Presidente e Consiglio provinciale; la Lega c'è e a riguardo presenterà prestissimo una proposta di legge in Parlamento!".

"Grande risultato senza aver ceduto a compromessi con chi non ha ancora capito come si chiama il proprio partito, o peggio ancora se sta a destra o a sinistra, o se vuole vive o morte le provincie": è invece il commento del segretario provinciale leghista Flavio Nogara.

"Non nascondiamo - conclude Nogara - che queste elezioni di secondo livello non ci appassionano particolarmente perché è il Popolo che in democrazia deve decidere, invece qui si è deciso di togliere il potere di voto per far credere alla gente che le Provincie non esistono più. Invece esistono eccome, hanno competenze importanti, ma grazie al PD non hanno più le risorse per gestirle! Qualche amministratore a noi vicino ha addirittura deciso di non andare a votare…difficile fargliene una colpa! Ora il nostro ruolo di opposizione è affidato a tre consiglieri che sono certo non deluderanno le aspettative, e sono certo lavoreranno nell’esclusivo interesse della nostra splendida Provincia di Lecco!".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

30 Marzo 2004 il governo Berlusconi II istituisce il Giorno del Ricordo, in memoria delle vittime delle foibe e dell'esodo degli istriani, fiumani e dalmati

Social

newTwitter newYouTube newFB