Valmadrera, 12 marzo 2019   |  

Progetto sentieri digitali: opportunità per giovani "Neet"

Uno strumento per allenare al lavoro cinque giovani, tanti ne prevede il laboratorio, fornire loro abilità nel campo di alcuni programmi di infografica e in generale della comunicazione digitale.

IMG 20190306 195552

Quarto round per il progetto “Sentieri digitali”. Gli enti promotori del progetto – ovvero Living land, Azione Cattolica, le parrocchie di Valmadrera e Malgrate, i gruppi escursionistici Osa e Sev di Valmadrera, con l’appoggio del comune di Valmadrera – ripropongono un nuovo laboratorio di formazione per giovani usciti dal mondo della scuola e del lavoro, o che incontrano ostacoli ad entrarvi, così da risultare nella categoria neet (senza impegno educativo e senza impegni di lavoro).

Come per gli scorsi anni l’obiettivo è offrire nuovi canali e strumenti agli escursionisti che giungono a Valmadrera, mettendo a disposizione in un sito, facilmente raggiungibile anche da smartphone, una serie di informazioni utili. Negli anni scorsi è stata arricchita la segnaletica che porta a S. Tomaso, a Pianezzo e a Preguda; quest’anno si punta ad un discorso più complessivo: un pannello generale della città che accolga il turista-escursionista in alcuni punti d’arrivo, come l’attracco del battello a Parè, il parcheggio di via Leopardi o del mercato. Una mappa interattiva di Valmadrera sarà man mano arricchita di percorsi culturali, religiosi e naturalistici, punti d’interesse e servizi utili.

L’obiettivo è solo uno strumento per allenare al lavoro cinque giovani, tanti ne prevede il laboratorio, fornire loro abilità nel campo di alcuni programmi di infografica e in generale della comunicazione digitale. Saranno 35 ore comprensive di alcuni sopralluoghi in giro per la città per raccogliere documentazione utile, dal prossimo mese di aprile fino a giugno, in orario pomeridiano, presso il Cfp Aldo Moro di Valmadrera- Fondazione Parmigiani, un ente in più che ha dato la propria disponibilità, aprendo il proprio laboratorio informatico.

«Il laboratorio infatti – dicono gli organizzatori – vuole essere frutto di sinergie, di collaborazioni che speriamo di allargare nel corso del progetto per renderlo una risposta comunitaria e non solo di alcuni addetti ai lavori. Anche due professionisti, ad esempio, ci hanno garantito una collaborazione che andrà ad arricchire il lavoro». Inoltre i fondi provengono dalla raccolta straordinaria attuata prima di Natale e il frutto del laboratorio sarà esposto in un evento a giugno.

Il bando e la relativa domanda sono pubblicati sul sito www.livingland.it Possono presentare domanda i giovani dai 18 ai 26 anni, preferibilmente dei comuni di Valmadrera, Malgrate o Civate. E’ prevista un’indennità economica. Termine ultimo il prossimo martedì 26 marzo.

download pdf Il testo del bando

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Maggio 1930 lo statunitense Richard Drew inventa il nastro adesivo.

Social

newTwitter newYouTube newFB