Lecco, 15 aprile 2017   |  

Primarie Pd: Damiano interviene a Lecco per sostenere Orlando

Prima di arrivare in città, il presidente della Commissione Lavoro ha fatto visita alla K-Flex di Roncello.

damiano a lecco 13 600 x 400

Si è svolto ieri l’incontro con Cesare Damiano, parlamentare Pd, organizzato dal Comitato “Lecchesi con Orlando” in vista delle primarie per eleggere il leader dei dem.

Prima di arrivare in città, il presidente della Commissione Lavoro, accompagnato dall'On. Veronica Tentori e dal consigliere regionale Enrico Brambilla, ha inoltre fatto visita alla K-Flex di Roncello: "Un passaggio doveroso per testimoniare solidarietà nei confronti di chi è in sciopero da più di 80 giorni per rivendicare la dignità dei propri diritti e di tutti i lavoratori. Successivamente il Presidente ha fatto tappa in via Besonda a Lecco per un incontro con le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil", spiegano gli organizzatori.

“Dobbiamo rimettere il lavoro al centro del Partito Democratico” ha commentato Michele Castelnovo, coordinatore del Comitato. “In questi anni di segreteria Renzi abbiamo tagliato i ponti con importanti parti sociali, compresi i sindacati. Dobbiamo ricostruire il dialogo con questi soggetti, così come indicato da Orlando nel suo programma”.

“Lavoro, uguaglianza e inclusione sono le tre parole intorno a cui vogliamo costruire il PD con Andrea Orlando” ha aggiunto la deputata Veronica Tentori "Non siamo autosufficienti, vogliamo un PD unito e plurale che sia il perno di un centrosinistra largo: con Orlando il nostro perimetro è chiaro e non vogliamo più essere costretti alle larghe intese con Alfano e Berlusconi. Da questo punto di vista c'è anche una profonda questione di metodo: per fare riforme condivise dobbiamo ricostruire un clima di ascolto e dialogo con le parti sociali e con i cittadini. Con l’arroganza non si va da nessuna parte, come ha dimostrato il referendum del 4 dicembre”.

“La candidatura di Andrea Orlando non serve a correggere gli errori di Renzi, ma a portare avanti una linea alternativa alla sua: siamo in discontinuità” ha dichiarato Damiano. “Il PD in questi anni di Governo ha fatto importanti riforme, dalle unioni civili alle leggi contro il caporalato e contro le dimissioni in bianco. Ma è anche ora di riconoscere che ci sono state cose che non hanno funzionato e che vanno corrette, come il Jobs Act”.

“L’architettura sociale in Italia è malata e non possiamo pensare che sia il mercato autoregolato a risolvere i nostri problemi. Dobbiamo rimettere la persona al centro – ha aggiunto Damiano – per un nuovo umanesimo del lavoro”.


La prossima iniziativa pubblica organizzata dal Comitato a sostegno della candidatura di Andrea Orlando sarà il prossimo venerdì 21 aprile alle 18, quando con il deputato Davide Mattiello, componente della commissione antimafia, si parlerà di giustizia e legalità.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

13 Dicembre 1294 papa Celestino V abdica, compiendo il dantesco Gran Rifiuto

Social

newTwitter newYouTube newFB