Barzio, 13 marzo 2019   |  

Presentato il fondo “Valsassina e lago solidali”

Una collaborazione per sostenere progetti degli Enti di Terzo Settore.

IMG 20190313 124528

I Comuni dell’Ambito distrettuale di Bellano, la Fondazione comunitaria del Lecchese e la Banca della Valsassina hanno avviato una collaborazione per sostenere progetti degli Enti di Terzo Settore da realizzare nei comuni di: Abbadia Lariana, Ballabio, Barzio, Bellano, Casargo, Cassina Valsassina, Colico, Cortenova, Crandola Valsassina, Cremeno, Dervio, Dorio, Esino Lario, Introbio, Lierna, Mandello del Lario, Margno, Moggio, Morterone, Pagnona, Parlasco, Pasturo, Perledo, Premana, Primaluna, Sueglio, Taceno, Valvarrone, Varenna, Vendrogno.

Il contributo ai progetti sarà reso possibile grazie alla costituzione di un Fondo con dotazione, per l’anno 2019, di 130.000 euro, messi a disposizione dalla Banca della Valsassina (50.000 euro), dall’Ambito distrettuale di Bellano (30.000 euro) e dalla Fondazione comunitaria del Lecchese (50.000 euro).

“Siamo molto contenti della collaborazione avviata tra i tre enti promotori del Fondo” afferma Mario Romano Negri, Presidente della Fondazione comunitaria del Lecchese “perché è la dimostrazione delle grandi potenzialità che si manifestano quando ad unirsi sono le forze sane di un territorio.
L’iniziativa ha preso avvio dalla disponibilità della Banca della Valsassina, che ha messo a disposizione 50.000 euro. Il coinvolgimento della Fondazione e dell’Ambito distrettuale, unito alle donazioni a sostegno dei progetti, permetterà interventi per un valore complessivo di 260.000 euro!
Nel 2019 la nostra Fondazione festeggia i vent’anni di vita, prima fondazione di comunità nata in Italia. Collaborazioni innovative come questa del Fondo “Valsassina e Lago solidali” testimoniano il ruolo centrale che la Fondazione ricopre a favore del territorio lecchese”.

“La Banca della Valsassina è da sempre vicina al territorio. Riteniamo che il nostro modo di fare impresa debba tenere conto anche dell’impatto sociale delle nostre azioni, del bene comune”. dichiara Giovanni Combi, Presidente della Banca della Valsassina. “Per questo motivo riteniamo ‘naturale’ intervenire a sostegno degli Enti di Terzo Settore impegnati nella nostra comunità, oggi è più che mai opportuno porre l’uomo e i suoi bisogni al centro di ogni progetto di sviluppo. Siamo, inoltre, particolarmente felici della partnership con la Fondazione comunitaria, ente che da vent’anni rende più ricca – non solo dal punto di vista economico - la nostra provincia”.

“L’Ambito Distrettuale di Bellano ha avviato nel 2015, attraverso lo strumento della coprogettazione con gli Enti di Terzo Settore, un importante percorso di rivisitazione e innovazione dei servizi del Sociale conferiti dai Comuni alla Comunità Montana. Per portare

a compimento il percorso avviato e affrontare le nuove tematiche e i nuovi bisogni dei cittadini, l’Assemblea dei Sindaci dell’Ambito ha deliberato di utilizzare la forma gestionale della coprogettazione anche per il triennio 2018-2020” premette il Presidente della Gestione Associata di Bellano Fernando De Giambattista. “La scelta di costituire il Fondo “Valsassina e Lago solidali”, conferma che l’Ambito riconosce un valore e una funzione sociale importante ai soggetti del Terzo settore ritenendoli attori attivi nella costruzione e realizzazione di interventi efficaci e vicini ai bisogni del territorio”.

Gli Enti di Terzo Settore sono chiamati a presentare progetti per interventi nel territorio della Valsassina e del Lago nel campo sociale, della tutela del patrimonio storico e artistico e della tutela ambientale entro il giorno 31 maggio 2019.

I progetti dovranno avere un valore compreso tra 5.000 euro e 40.000 euro, il contributo massimo sarà pari al 50% del valore progettuale, mentre la restante parte dovrà essere sostenuta dal territorio attraverso donazioni da effettuare alla Fondazione comunitaria del Lecchese.

Il regolamento del Bando è scaricabile dal sito www.fondazionelecco.org.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Marzo 1916  Albert Einstein pubblica la sua teoria della relatività

Social

newTwitter newYouTube newFB