Lecco, 12 febbraio 2018   |  

Potere al Popolo Lecco: con il Jobs Act lavoro sempre più precario

"Nostro programma è stato elaborato direttamente da migliaia di persone, con una costruzione della lista dal basso con centinaia di assemblee fatte in tutto il paese".

Schermata 2018 02 12 alle 10.22.45

Fine settimana di gazebo e incontri per militanti e candidati di Potere al Popolo Lecco.

Felice Airoldi 61 anni,esodato conosciuto nel lecchese per la lotta in difesa dell' ambiente e in particolare contro l' inceneritore di Valmadrera, ha parlato con i cittadini cercando di portare la sua idea di ambiente sano e pulito, ha avuto modo di avvicinare anche tanti lavoratori che come lui sono state vittime della riforma Fornero.

Valentina Marcucci, 37 anni Avvocato esperta di diritto del lavoro, si occupa di difendere in prima persona lavoratori che sono coinvolti nelle numerose vertenze che sono presenti sul nostro territorio. Ha avuto modo di spiegare quelli che secondo lei sono stati gli effetti dannosi del jobs act: "In un anno il lavoro precario è aumentato del 18,3 % mentre i posti a tempo indeterminato(ma con Job Act quindi senza ART.18) solo dello 0,3 %. Dati Istat: di 497mila nuovi contrattitra novembre 2016 e novembre 2017 ben 450mila cioè il 90,5 % sono a termine, con un calodel 30 % del tempo indeterminato. Nel 2017 c’è stato il boom del lavoro a chiamata: 392mila contratti con un +119,2 %".

"Nei prossimi giorni - spiegano i militanti - Potere al Popolo continuerà a portare nelle piazze il proprio programma elettorale, che ha una sua unicità visto che è stato elaborato direttamente da migliaia di persone, con una costruzione della lista dal basso con centinaia di assemblee fatte in tutto il paese".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Febbraio 1984 viene firmato l'accordo di villa Madama, il nuovo concordato tra Italia e Santa Sede.

Social

newTwitter newYouTube newFB