Lecco, 10 marzo 2018   |  

"Posto Unico": il teatro proposto ai ragazzi e alle famiglie

Rassegna teatrale coordinata dalla Provincia di Lecco e sostenuta, come mani sponsor, da ACEL Service.

IMG 7089

Ben 47 spettacoli teatrali, 17 comuni e 2 comunità montane aderenti in tutta la provincia, un'offerta articolata che si indirizza alle scuole di ogni ordine e grado (60 istituti dalla scuola dell'infanzia alle superiori) e alle famiglie, 10 mila spettatori: in questi numeri è condensata la 22esima edizione di "Posto Unico", rassegna teatrale coordinata dalla Provincia di Lecco e sostenuta, come mani sponsor, da ACEL Service.

A presentarla, nel pomeriggio di giovedì 8 marzo, presso la sede di ACEL Service sono state le stesse compagnie che ne seguono la direzione artistica e la sviluppano, insieme a molti dei rappresentati delle istituzioni locali che la sostengono. Con loro anche il Consigliere delegato alla cultura e al turismo della Provincia di Lecco, Luigi Comi, che ha evidenziato il valore culturale e sociale di un evento capace di avvicinare al mondo del teatro, un pubblico così ampio come quello delle scuole, proponendo loro un'esperienza "che è anche scuola di vita".

"Gli spettacoli e i laboratori proposti alle scuole di ogni ordine e grado del territorio sono il risultato di una scelta mirata nel panorama nazionale, finalizzata a offrire rappresentazioni teatrali di qualità rivolte al giovane pubblico. - ha sottolineato Comi - In questi anni Posto Unico ha accompagnato la crescita culturale dei giovani grazie al teatro che si rivela da sempre un’esperienza arricchente e un momento formativo e di aggregazione dal grande valore sociale e culturale. Un percorso di educazione al teatro e di fruizione consapevole, in grado di emozionare e divertire bambini e ragazzi, dalle materne alle superiori, con l’obiettivo di affinare la loro capacità critica appassionandoli nello stesso tempo all’arte teatrale".

Da parte sua il presidente di ACEL Service, Giovanni Priore, ha così motivato la scelta di ACEL di sostenere anche quest'anno questa iniziativa: "Essere a fianco della Provincia di Lecco e delle compagnie teatrali che danno vita al ricco ed articolato programma di rassegne “Posto Unico” riveste per ACEL Service un importante significato: vuol dire contribuire concretamente alla diffusione tra i giovani e nel mondo della scuola della conoscenza del linguaggio teatrale, certamente uno dei più vivi, intensi ed espressivi. Tale impegno si innesta nel solco di una tradizione ormai consolidata che vede ACEL Service tra i più importanti sostenitori della cultura nella provincia di Lecco".

"Di ciò siamo particolarmente orgogliosi. - ha continuato - Non solo perché fa parte della mission stessa della nostra Azienda, profondamente legata a questo territorio di cui è espressione e in cui trova radicamento, come testimonia il crescente numero di clienti che ad ACEL Service guardano con soddisfazione come proprio fornitore di fiducia di gas ed energia elettrica. Ma anche perché riteniamo nostro compito contribuire ad offrire alle famiglie della nostra provincia una serie di opportunità che possano aiutare i più giovani a sviluppare un percorso di crescita personale, attraverso la cultura. Essere il più importante operatore energetico della provincia significa anche vivere questo impegno con responsabilità e continuità nel tempo".

Sono state quindi presentate le diverse rassegne che compongono la proposta di "Posto Unico". Nel Meratese la compagnia "Piccoli Idilli" organizza "Teatri di classe" e "Racconti d'Inverno"; l'auditorium di Merate, insieme al teatro di Lomagna, sono le sedi principali di questi spettacoli, che rivestono un particolare valore nell'offerta culturale dell'area, come sottolineato dall'Assessore alla cultura del Comune di Merate, Giusy Spezzaferri.

Tre le rassegne proposte da Teatro Invito: nell'area della Comunità montana della Val San Martino e del Lario Orientale "Un bosco di storie", che coinvolge 8 comuni; "Copioni" a Lecco, che ha tra le sue proposte anche 22 visite teatralizzate a Villa Manzoni; infine a Olginate "In fila per due", rassegna che fa parte integrante del piano comunale al diritto allo studio. Ricordando la figura di Paolo Cereda, per anni promotore di "Un bosco di storie", il presidente della Comunità montana Carlo Greppi ha sottolineato il valore di una iniziativa che permette alle scuole anche dei più piccoli comuni della Valle San Martino di vivere l'esperienza e la proposta del teatro.

Due le rassegne proposte da "Il Cerchio Tondo": la prima, in Valsassina, vede il coinvolgimento di 6 enti e 13 scuole ed ha il proprio riferimento presso il teatro dell'oratorio di Pasturo; la seconda, sul Lago, con il coinvolgimento di 5 enti e 11 scuole e spettacoli anche rivolti alle famiglie.

Da ultimo "A teatro con Campsirago Residenza", svoltasi presso lo Spazio Opera De Andrè di Osnago, svoltasi dal 6 al 16 novembre scorsi, con la partecipazione da più di 1000 bambini.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB