Lecco, 05 aprile 2018   |  

Polifonia rinascimentale e barocca per la messa in latino

Messa in latino in rito ambrosiano antico con canto ambrosiano e polifonia nella domenica “in albis depositis”.

foto Ensemble Carissimi 1

Domenica 8 aprile, ore 17.30, presso la Chiesa di Santa Marta a Lecco santa messa in latino in rito ambrosiano antico con canto ambrosiano e polifonia nella domenica “in albis depositis”.

Il ritorno dell’organo e dell’alleluia nella liturgia sono alcuni dei segni esteriori più evidenti del tempo di Pasqua, la cui prima domenica è chiamata “in albis depositis”: questo nome ricorda che coloro che erano stati battezzati durante la Veglia Pasquale deponevano in questa domenica le tuniche bianche che avevano indossato per tutta la settimana.

Nel cadere di questa festa, domenica 8 aprile alle ore 17.30 nella Chiesa di Santa Marta a Lecco, la celebrazione della messa in rito ambrosiano antico sarà solennizzata con una messa cantata con pezzi tratti dal repertorio monodico e polifonico della grande tradizione musicale della Chiesa latina.

Il programma musicale prevede canti ambrosiani e mottetti polifonici di Monteverdi, Praetorius, Andrea Gabrieli, Cima, Soriano; i canti dell’Ordinario (Gloria, Credo, Sanctus) sono tratti dalla Missa de Angelis.

L’esecuzione è affidata all’ensemble vocale Laboratorio polifonico “G. Carissimi” del Civico Istituto Musicale "G. Zelioli" di Lecco, diretto da Massimo Borassi e Marco Dell’Oro. All’organo il maestro Marcello Rosa.

Salvo le letture, che saranno proclamate in italiano, la celebrazione avviene in lingua latina secondo il Messale ambrosiano tradizionale nell’edizione del 1954 promulgata dal cardinal Schuster, l’ultima edita prima delle riforme post-conciliari.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

15 Luglio 1099 i soldati cristiani alla Prima Crociata prendono la chiesa del Santo Sepolcro di Gerusalemme, dopo un difficile assedio

Social

newTwitter newYouTube newFB