Lecco, 18 settembre 2017   |  

Per il posto da dirigente si presentano in 120, ma nessuno supera l’esame

di Rosa Valsecchi

A vuoto anche l’ultimo bando per il dirigente cultura di Palazzo Bovara, ma Corrado Valsecchi assicura “non demordiamo”

croppedimage701426 palazzobovara

Il Comune di Lecco proprio non riesce a chiudere il cerchio sulla nomina del nuovo dirigente del settore sport e cultura, ruolo rimasto vacante un anno fa, dopo il pensionamento dell’ex dirigente Giovanna Esposito. In questi giorni si è infatti concluso con un nulla di fatto anche l’ultimo tentativo dell'amministrazione di Lecco di colmare questo buco nel quadro dirigenziale di Palazzo Bovara. All’ultima selezione hanno preso parte ben 120 candidati, di cui solo 7 sono riusciti ad accedere alla prova scritta, che però ha sorprendentemente avuto esito negativo per tutti.

«È ormai un anno che stiamo cercando alacremente di assegnare questo incarico, ma è davvero complicato» sottolinea Corrado Valsecchi, assessore con delega alle risorse umane. «Cerchiamo questo nuovo dirigente con il massimo impegno proprio perché non vogliamo accontentarci - ribadisce Valsecchi -. Il fatto che in quest’ultima selezione nessuno dei 120 candidati sia stato ritenuto idoneo dalla commissione composta esclusivamente da tecnici la dice lunga. Cerchiamo un dirigente con spiccate capacità manageriali: non è facile ma non demordiamo». Presto quindi il Comune di Leccò indirà un nuovo bando con la speranza di riuscire finalmente a trovare la persona giusta per ricoprire questo ruolo.

Non è questa però l’unica selezione sui cui è impegnato Palazzo Bovara, che ha deciso di operare una decisa ridistribuzione delle competenze. «Alcune della partite più complicate su cui è impegnato il Comune riguardano il patrimonio immobiliare. Si va dalla gestione complessa di alcuni edifici di proprietà comunale, al trasferimento degli uffici nell’ex sede del politecnico di via Marco d’Oggiono, alla definizione di pratiche che in molti casi risalgono a decine di anni fa. Purtroppo la situazione del patrimonio è deficitaria, in molti casi addirittura critica, e ha quindi necessità di un dirigente che se ne occupi a tempo pieno». Questo nuovo assetto si completerà tramite assunzione a tempo determinato di questa nuova figura dirigenziale, che rimarrà in carica per tutta la durata del mandato del sindaco.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Ottobre 1945 viene ratificato dai Paesi firmatari lo Statuto delle Nazioni Unite dando così vita alle Nazioni Unite

Social

newTwitter newYouTube newFB