Lecco, 05 giugno 2018   |  

Pellegrinaggio a Sotto il Monte: giornata di grande spiritualità

La sua bontà, la sua semplicità e la sua mitezza si percepiscono in tutto l'itinerario.

WhatsApp Image 2018 06 05 at 17.12.061

A cura di Luisa e Stella Botta

Lunedì 4 Giugno siamo partiti alla volta di Sotto il Monte con circa cinquanta persone (delle parrocchie di S. Nicolò e S. Carlo al Porto) e con la nostra eccezionale guida spirituale Don Paolo.

Il tempo piuttosto bruttino non ci ha scoraggiati, certi che al paese natale del santo pontefice Giovanni XXIII avremmo trovato il sole. E così è stato.

Subito scesi dal bus, circondati da addobbi bianchi e gialli (colori del Vaticano) da tutte le parti (non c’era una casa, una ditta o persino una piccola finestra che non fosse ben addobbata!!!), ci siamo messi in cammino in pregando verso la Chiesa della Regina della Pace dove abbiamo venerato le spoglie mortali del Papa Buono.

La sua bontà, la sua semplicità e la sua mitezza si percepiscono in tutto l'itinerario che ci viene proposto dai fantastici volontari che a turno invitavano alla preghiera e all’ascolto della viva voce del Papa, che, come scrive il Card. Angelo Comastri "a larghe mani ha seminato speranza e ci ha educato a sentire il passo di Dio che prepara una nuova umanità".

E' quanto si respira in questo luogo di fede. Quella carezza che Lui ci ha consegnato per tutti i bambini e per chi è in difficoltà, qui la percepisci sul tuo volto e ti rasserena il cuore.

Poi abbiamo celebrato la S. Messa con altri pellegrini presenti, animata dal nostro coro polifonico ed archi “Mons. Delfino Nava”, che al termine della celebrazione ha ricevuto i complimenti per l’esecuzione oltre che dalla gente presente anche dai sacerdoti che concelebravano l’eucaristia in onore di S. Giovanni XXIII.

Dopo la S. Messa, ci siamo recati alla Casa del Pellegrino per il pranzo e nel pomeriggio abbiamo concluso il nostro pellegrinaggio al Santuario della Madonna del Bosco, tanto caro a Papa Giovanni, dove abbiamo pregato il S. Rosario a conclusione di questa giornata davvero intensa e soprattutto ricca di grazie e di benedizioni.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Giugno 1946 si insedia l'Assemblea costituente della Repubblica Italiana con Giuseppe Saragat alla presidenza

Social

newTwitter newYouTube newFB