Lecco, 15 dicembre 2017   |  
Lombardia   |  Società

Parte da Varese la rete di solidarietà per Avis

Oltre 500 persone al tradizionale aperitivo benefico organizzato dalla Banca di Credito Cooperativo di Busto Garolfo e Buguggiate con la collaborazione di commercianti, artigiani, imprese e professionisti della città per la sezione Medio Varesotto dell’Associazione Volontari Italiani Sangue

A.V.I.S. comunale Ala Avio imagefull

Commercianti, artigiani, imprese e professionisti hanno fatto rete a Varese per sostenere il valore del dono di Avis. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è stata capofila di una cordata che ha raccolta una cinquantina di realtà cittadine per sostenere l’attività della sezione sovracomunale del Medio Varesotto dell’Associazione Volontari Italiani Sangue.

Come ormai da tradizione, mercoledì 13 dicembre la Bcc ha aperto le porte della propria filiale di Varese (in via Veratti 1) per uno scambio di auguri natalizi: con l’occasione di un aperitivo, sono stati raccolti una serie di regali che sono stati dati in omaggio dalle realtà di Varese. Il controvalore dei regali è stato trasformato dalla Bcc in un contributo che è stato consegnato a Vincenzo Saturni del direttivo di Avis Medio Varesotto e già presidente nazionale di Avis, quale segno di quella vicinanza al territorio che da 120 anni contraddistingue l’operato della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate.

«Siamo orgogliosi di poter sostenere una realtà così importante che promuove la donazione di sangue, l’educazione sanitaria dei cittadini e contribuisce alla diffusione della cultura del dono e del volontariato», ha detto il presidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate Roberto Scazzosi, intervenuto alla serata insieme con il vicepresidente vicario Ignazio Parrinello, alcuni rappresentanti del consiglio di amministrazione e con il direttore generale dell’istituto di credito Luca Barni.

«È il quinto anno che proponiamo questa iniziativa nell’ottica di condividere i nostri valori fondanti con la città di Varese e creare un’occasione di solidarietà. Siamo una banca locale che sulle relazioni con il territorio fonda la sua diversità. Occasioni come queste servono per riaffermare il nostro ruolo e per dimostrare concretamente quanto sia importante oggi agire insieme per poter crescere».

Il ruolo di una banca oggi è differente. «È necessario rapportarsi con il territorio, per costruire quella rete capace di generare sviluppo e crescita», ha aggiunto il direttore generale Barni. «È qui la forza del Credito Cooperativo: aprire le porte per condividere scelte e valori e, tutti insieme, lavorare per Varese».

Circa 500 le persone che sono passate dalla filiale di via Veratti per un brindisi e uno scambio di auguri. Tra loro anche il sindaco di Varese Davide Galimberti, il consigliere regionale Luca Marsico e una rappresentanza dello sport cittadino con il direttore generale della Pallacanestro Varese Claudio Coldebella. Ad impreziosire la serata, l’intervento del cabarettista Claudio Lauretta “mister voice” che ha intrattenuto gli ospiti con le imitazioni rese famose dalla trasmissione Colorado. Inoltre, per l’occasione è stato dato spazio anche ad Ail che hanno proposto le tradizionali stelle di Natale a sostegno della ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newTwitter newYouTube newFB