Lecco, 30 giugno 2017   |  

Ospedali lecchesi: scelti i nuovi capi di dipartimento

Nuova nomina per Pierluigi Carzaniga al Dipartimento di Chirurgia Elettiva e Specialistica, e per Melchiorre Costa al Dipartimento di Chirurgia d’Urgenza e Robotica

segnaletica manzoni

Approvata ieri, giovedì 29 giugno, la Delibera con la quale il Direttore Generale dell’ASST di Lecco, Stefano Manfredi, ha reso noti i nomi dei nuovi capi Dipartimento designati con l’approvazione dell’attuale Piano di Organizzazione Aziendale Strategico (POAS) dell’Azienda lecchese.

Il Dipartimento Cardiovascolare continua ad essere affidato al cardiochirurgo Amando Gamba e quello di Neuroscienze ad Andrea Salmaggi, così come quello di Diagnostica Immagini rimane in capo a Rodolfo Milani Capialbi.

Confermati, nuovamente, Claudio Bonato Direttore del Dipartimento dei Servizi Clinici, Agostino Colli alla guida del Dipartimento Medico aziendale e Marco Rataggi all’Emergenza Urgenza. Continuano a mantenere i loro Dipartimenti anche Rinaldo Zanini alla direzione del Dipartimento Materno Infantile e Antonio Lora al Dipartimento di Salute Mentale a cui si aggiunge l’area riguardante le Dipendenze. Anche Gianlorenzo Scaccabarozzi mantiene il proprio Dipartimento delle Fragilità (R.L.C.P.).

Novità importanti per quanto riguarda, invece, il Dipartimento delle Chirurgie: nuova nomina per Pierluigi Carzaniga al Dipartimento di Chirurgia Elettiva e Specialistica, e per Melchiorre Costa al Dipartimento di Chirurgia d’Urgenza e Robotica non più Chirurgia Generale.

Tra i nuovi Dipartimenti vi è quello Oncologico che sarà affidato, dai primi giorni del prossimo mese, ad Antonio Ardizzoia; tra quelli interaziendale funzionali troviamo quello relativo alla Medicina Trasfusionale ed Ematologia (D.M.T.E.) al cui vertice è stato nominato Daniele Prati.

Completa le nuove nomine, Enrico Guido Ripamonti confermato al Dipartimento Amministrativo dell’ASST di Lecco. I nuovi incarichi, a partire dal primo luglio, avranno durata triennale.

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Febbraio 1931 viene varata la Amerigo Vespucci, tuttora in servizio, ed utilizzata per l'addestramento degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno.

Social

newTwitter newYouTube newFB