Lecco, 14 giugno 2019   |  

Ospedali lecchesi: personale dell'Asst di Lecco in stato di agitazione

Tra le motivazioni: taglio del costo del personale, mancanza di assunzioni, parcheggi.

CroppedImage720439 OSPEDALE MANZONI 008

Le Rsu dell'Asst di Lecco insieme ai sindacati CGIL FP – CISL FP – UIL FPL, NURSING UP, FSI, FSI – USAE, USB, Nursind di Lecco, ha avviato la procedura per lo stato di agitazione del personale

Queste le ragioni della scelta:
• Taglio di 650.000€ costo del personale senza alcuna spiegazione o vincolo normativo;
• insufficienti assunzioni di OSS, Infermieri,Fisioterapisti,Amministrativi, As. Sociali , Op.Tec. da graduatoria esistente;
• assunzione di OSS periodo estivo da agenzia interinale;
• pochissime assegnazioni di part time;
• cambio di orario ai servizi per carenza di personale;
• attivazione indiscriminata della mobilità d'urgenza;
• mancata apertura ambulatorio stress correlato al lavoro, come da normativa nazionale;
• attuazione Progetto Accoglienza: totale mancanza di valutazioni/correzioni delle ripercussioni negative delle scelte adottate sia sul personale che sull’utenza; • insufficiente se non scarsa attenzione ai problemi dei dipendenti;
• parcheggio dipendenti;
• gravi difficoltà di fruibilità dei buoni pasto dei dipendenti del territorio;
• numero esorbitante di ferie residue e ore a credito per i lavoratori del comparto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

23 Settembre 1943 Salvo d'Acquisto si offre in cambio della vita di 22 civili rastrellati dai tedeschi per rappresaglia contro un attentato compiuto il giorno prima, viene fucilato a Roma, in località Torrimpietra. Riceverà la Medaglia d'Oro al Valor Militare.

Social

newTwitter newYouTube newFB