Lecco, 14 giugno 2019   |  

Ospedali lecchesi: personale dell'Asst di Lecco in stato di agitazione

Tra le motivazioni: taglio del costo del personale, mancanza di assunzioni, parcheggi.

CroppedImage720439 OSPEDALE MANZONI 008

Le Rsu dell'Asst di Lecco insieme ai sindacati CGIL FP – CISL FP – UIL FPL, NURSING UP, FSI, FSI – USAE, USB, Nursind di Lecco, ha avviato la procedura per lo stato di agitazione del personale

Queste le ragioni della scelta:
• Taglio di 650.000€ costo del personale senza alcuna spiegazione o vincolo normativo;
• insufficienti assunzioni di OSS, Infermieri,Fisioterapisti,Amministrativi, As. Sociali , Op.Tec. da graduatoria esistente;
• assunzione di OSS periodo estivo da agenzia interinale;
• pochissime assegnazioni di part time;
• cambio di orario ai servizi per carenza di personale;
• attivazione indiscriminata della mobilità d'urgenza;
• mancata apertura ambulatorio stress correlato al lavoro, come da normativa nazionale;
• attuazione Progetto Accoglienza: totale mancanza di valutazioni/correzioni delle ripercussioni negative delle scelte adottate sia sul personale che sull’utenza; • insufficiente se non scarsa attenzione ai problemi dei dipendenti;
• parcheggio dipendenti;
• gravi difficoltà di fruibilità dei buoni pasto dei dipendenti del territorio;
• numero esorbitante di ferie residue e ore a credito per i lavoratori del comparto.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Luglio 1902  Willis Haviland Carrier realizza il primo impianto di aria condizionata

Social

newTwitter newYouTube newFB