Rota d'Imagna (BG), 16 aprile 2017   |  

Oltre 100 concorrenti per la prima edizione della Dieci chilometri ​solidali ​

Rota d’Imagna ha offerto un percorso con circa 400 metri di dislivello positivo spalmati su due giri

start con sfondo resegone

Concorrenti entusiasti, organizzatori già pronti per il prossimo anno, scenari suggestivi che molti atleti hanno scoperto proprio in occasione di questa gara. Bilancio positivo per la prima edizione della Dieci chilometri solidali outdoor by Valetudo. Rota d’Imagna ha offerto un percorso con circa 400 metri di dislivello positivo spalmati su due giri. Passaggio esclusivo fuori dalla casa natale di Giacomo Quarenghi.

Il favorito della vigilia Antonino Lollo ha accelerato dopo il primo chilometro e al suo inseguimento si è portato Paolo Poli, più staccato Michele Semperboni. Le posizioni dei primi tre non sono mai cambiate e nelle fasi conclusive il battistrada ha incrementato il proprio vantaggio sugli avversari. Lollo, tesserato per l’Atletica Bergamo ’59, ha tagliato il traguardo vittorioso con il tempo finale di 33’28”. Il primo nome ad entrare nell’albo d’oro della kermesse valdimagnina è quello del mezzofondista siciliano residente a Caravaggio, classe 1990, militare dell’esercito, effettivo al 10° reggimento genio guastatori di Cremona. Con 1’02” di ritardo è giunto Paolo Poli, secondo classificato, in maglia Valetudo. Terzo gradino del podio per Michele Semperboni dei Runners Bergamo. Nella top ten Mattia Bertocchi, Luca Rota, Carlo Beltrami, Cristian Pesenti, Mattia Baggi, Giorgio Rovelli e Roberto Togni.

Nella prova femminile dominio di Laila Francesca Hero, genovese portacolori dell’Atletica Arcobaleno di Savona. 45’02” il suo tempo. Corre soltanto da un anno la runner ligure, di professione assistente di direzione di Costa Crociere, e già si sta ritagliando alcune soddisfazioni. Alle sue spalle Lucilla Pogliani di Osa Valmadrera in 48’17” e Katia Agostinelli dei Runners Bergamo in 48’38”. Seguono Noemi Zanella e Silvia Vanotti.

Ricorrendo il bicentenario della morte dell’architetto valdimagnino​ Giacomo Quarenghi​
, sono state assegnate al primo assoluto e alla prima classificata le medaglie d’oro a suo nome. La gara podistica è solo una delle innumerevoli manifestazioni previste dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giovanni Locatelli per festeggiare la ricorrenza nel corso del 2017.

La Dieci chilometri solidali outdoor è andata in scena grazie allo sforzo organizzativo di Valetudo Skyrunning Italia e Serim in stretta collaborazione con il comune di Rota d’Imagna, il Cai valle Imagna e Pico Sport. 103 gli iscritti alla competizione: trattandosi di un evento solidale, una parte della quota da loro versata sarà devoluta alla Caritas in favore delle popolazioni terremotate del centro Italia.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

27 Giugno 1980 il Dc9 I-Tigi Itavia Ih870, in volo da Bologna a Palermo, partito con due ore di ritardo, esplode nei cieli a Nord di Ustica, 81 le vittime, di cui 13 bambini

Social

newTwitter newYouTube newFB