Lecco, 26 settembre 2018   |  
Cronaca   |  Sport

Brivio: Olimpiadi grande occasione, ma Lecco non resti fuori

di Stefano Scaccabarozzi

Il Sindaco all'assessore Mattinzoli: noi coinvolti per accoglienza, eventi collaterali e nuove infrastrutture.

virginio brivio 2017 palco

La visita a Lecco del nuovo assessore regionale allo Sviluppo Economico, Alessandro Mattinzoli è stata l'occasione per il sindaco di Lecco Virginio Brivio per mettere sul piatto la volontà del nostro territorio di non rimanere tagliato fuori dalla partita per le Olimpiadi invernali del 2026.

Saltata la proposta di candidatura unica Torino-Milano-Cortina, a livello nazionale si fronteggiano infatti la preferenza leghista per il tandem Lombardo-veneto e quella 5 Stelle per la candidatura unica del capoluogo piemontese.

Virginio Brivio sulla partita non ha dubbi: "Tifo per le olimpiadi del Lombardo-veneto perché è l'unica candidatura che possa avere una chance reale. In quest'ottica Lecco non sia solo un territorio da attraversare per raggiungere la Valtellina da Milano. Se non per le gare che sono già state indicate nel dossier di candidatura, possiamo esserci sull'accoglienza o per qualche evento collaterale tra Valsassina, Lago, Brianza e città. D'altronde una sosta a Lecco ne vale assolutamente la pena".


Senza dimenticare anche la partita per le infrastrutture che può essere collegata alla candidatura olimpica: "In occasione dei Giochi non ci sono soltanto i progetti che mancano per completare i collegamenti infrastrutturali per la Valtellina o la sistemazione della Statale 36. Anche il nostro territorio ha necessità stradali dove sarà necessario intervenire. Non dimentichiamoci, come ci dicono gli amici della Valsassina, che i primi campionati di sci sono stati fatti 100 anni fa a Giumello".


Un'idea forte, quella lanciata dal sindaco Brivio, su cui lavorare magari contando sull'apporto di Antonio Rossi, sottosegretario lombardo ai grandi eventi.

 




 

 

 

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

21 Ottobre 1879 Thomas Edison testa la prima lampadina funzionante in modo efficace (resterà accesa per 13 ore e mezza prima di bruciarsi)

Social

newTwitter newYouTube newFB