Livigno, 03 aprile 2019   |  

Olimpiadi 2026: a Livigno la visita della commissione del Cio

La delegazione accompagnata dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha visitato i siti inseriti nel masterplan dalla candidatura di Milano-Cortina.

Screenshot 2019 04 03 livigno Cerca su Twitter

"Abbiamo riservato alla delegazione del CIO una straordinaria accoglienza, arricchita da una bella nevicata. La Commissione ci è sembrata particolarmente soddisfatta per quello che gli abbiamo mostrato". Lo dichiarano l'assessore regionale con delega alla Montagna, Enti Locali e Piccoli Comuni Massimo Sertori e il sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi Antonio Rossi, in occasione del sopralluogo della Commissione di Valutazione del Comitato Olimpico Internazionale oggi a Livigno e a Bormio, in Valtellina.

La delegazione accompagnata dal presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha visitato i siti inseriti nel masterplan dalla candidatura di Milano-Cortina per i Giochi olimpici invernali del 2026.

"A Livigno - ha aggiunto il sottosegretario alla Presidenza - puntiamo molto sull'Accordo di programma con il Comune per la realizzazione della piscina di 50 metri che vorremmo che diventasse un centro di riferimento per gli atleti di alto livello. Le autorità svizzere hanno poi assicurato l'apertura, durante il periodo olimpico, del Passo della Forcola così da far defluire gli spettatori anche da questo versante". 

"Abbiamo migliorato i collegamenti tra Milano e la Valtellina: è di qualche mese fa l'inaugurazione della tangenziale di Morbegno, mentre la tangenziale di Tirano è già completamente finanziata e sarà pronta molto prima del 2026. Ora Regione e Governo si stanno concentrando sul completamento della tangenziale di Sondrio. Quest'ultima infrastruttura renderà più veloce e sicuro il collegamento della Valtellina a Milano e al resto d'Italia. Abbiamo tutte le caratteristiche per poter fare bene e conquistare le Olimpiadi Invernali del 2026, una occasione straordinaria per Milano, Cortina, il Veneto, la Lombardia: i valtellinesi, ne sono certo, saranno in grado di dare lustro a tutta l'Italia".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

18 Settembre 324 Costantino I sconfigge definitivamente Licinio nella battaglia di Crisopoli, diventando l'unico imperatore dell'Impero romano.

Social

newTwitter newYouTube newFB