Locate Varesino, 03 luglio 2018   |  

Nucleo Cinofili di Casatenovo barba e capelli agli spacciatori

Spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Locate Varesino esecuzione ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di 3 persone

Foto Mozzate 3

Nelle prime ore del mattino martedì 3 Luglio, nei comuni di Locate Varesino e Gorla Maggiore, i militari della Stazione Carabinieri di Mozzate, supportati nella fase esecutiva da personale delle dipendenti Stazioni della Compagnia di Cantù, nonché dal Nucleo Elicotteri di Orio al Serio (Bg) e il Nucleo Cinofili di Casatenovo (Lc), hanno condotto un’operazione di contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, in esecuzione di un provvedimento applicativo di misure cautelari personali emessi nei confronti di 3 soggetti dal GIP del Tribunale di Como – Dott. Francesco Angiolini, su richiesta del Dottor Giuseppe Rose della Procura della Repubblica di Como.

I destinatari delle misure cautelari in carcere sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività trae origine dagli approfondimenti avviati a partire dall’Ottobre 2017 dalla Stazione Carabinieri di Mozzate relativi allo spaccio di sostanze stupefacenti nel comune di Locate Varesino in particolar modo e in altri concentrici della provincia di Varese.

Nello specifico, l’indagine, condotta ha consentito: documentare l’operatività del gruppo criminale dedito alle illecite attività nel settore dello spaccio di sostanze stupefacenti presso le rispettive abitazioni, in esercizi pubblici del comune di Locate Varesino e della provincia di Varese nonché dinanzi strutture scolastiche anche nei confronti di un minore; delineare, attraverso attività tecniche di intercettazione, servizi di ocp e sequestri di sostanze stupefacenti, i ruoli specifici ricoperti da ciascuno degli indagati nell’ambito del sodalizio, dedito alla commercializzazione al dettaglio di narcotico del tipo cocaina ed hashish; censire complessive 74 cessioni di narcotico nei confronti di 38 acquirenti che verranno segnalati in qualità di assuntori.

I militari hanno proceduto, sulla base delle risultanze investigative acquisite, alla notifica del provvedimento di sospensione della licenza dell’esercizio nei confronti di un bar di Locate Varesino dove abitualmente si svolgeva lo spaccio di narcotico.

L’operazione si inserisce in un ampio contesto investigativo e di controllo del territorio in una particolare zona della provincia di Como che, negli ultimi tempi, è stata teatro di efferati eventi di sangue (basta pensare all’omicidio nella zona boschiva di Locate Varesino avvenuto lo scorso 17 Marzo. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, sono stati condotti presso le case circondariali di Como e Busto Arsizio.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

17 Dicembre 1860 la Camera dei Deputati del Regno di Sardegna viene sciolta per consentire l'elezione del primo Parlamento italiano.

Social

newTwitter newYouTube newFB