Milano, 12 dicembre 2016   |  

Nell'ultimo mese in 12mila senza biglietto sui treni lombardi

Assessore Sorte: "Rispetto dunque alle prime due settimane in cui abbiamo registrato una media di 4.000 portoghesi alla settimana, i numeri si sono praticamente dimezzati".

trenord

Sono 12.003 le persone trovate senza biglietto sui treni delle tratte più a rischio della Lombardia. È l'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte, a tracciare un primo bilancio della sperimentazione del progetto "Tratta sicura" che prevede un presidio di guardie giurate armate sui convogli in servizio lungo le direttrici Milano-Bergamo e Bergamo-Treviglio.

Il progetto, sviluppato da Regione Lombardia insieme a Trenord e Polfer, è partito poco meno di 4 settimane fa. Degli oltre 12 mila passeggeri sprovvisti di biglietto, 6.741 sono stati fatti scendere dal treno, mentre 5.262 hanno invece regolarizzato la propria posizione e continuato il viaggio. Ma il trend è in continuo miglioramento: "La settimana scorsa - ha osservato l'assessore Sorte - sono state 2.196 le persone trovate senza biglietto. Di queste 1.174 hanno pagato e proseguito la corsa, mentre le altre 1.022 hanno abbandonato i treni. Rispetto dunque alle prime due settimane in cui abbiamo registrato una media di 4.000 portoghesi alla settimana, i numeri si sono praticamente dimezzati".

Questo, ha insistito l'esponente della giunta Maroni, è "sicuramente un risultato importante che ci consente di combattere l'evasione e, allo stesso, tempo di garantire spostamenti più sicuri a chi usa il treno per andare a scuola o al lavoro. Rimane ancora tanto da fare, ma la strada intrapresa è sicuramente quella giusta".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Agosto 1924 il cadavere di Giacomo Matteotti, rapito e ucciso da squadristi fascisti nel giugno dello stesso anno, viene ritrovato in un bosco a Riano (Roma)

Social

newTwitter newYouTube newFB