Casargo, 08 novembre 2017   |  

Nel nome di Riccardo Galbiati nasce il master internazionale per chef

di Stefano Scaccabarozzi

Partirà a Settembre e sarà inizialmente ospitato presso la scuola alberghiera di Casargo.

DSCN1149

Samuele Biffi, Marco Galbiati, Flavio Polano, Nunzio Marcelli e Marco Cimino

«Da padre è una grande emozione aver messo oggi il primo tassello del sogno di mio figlio»: così Marco Galbiati commenta la nascita del master internazionale di chef e hotellerie intitolato al figlio Riccardo, scomparso a 15 anni, lo scorso 2 gennaio, per un improvviso malore mentre sciava.

Un'idea nata dunque nel segno di Riccardo che mira a offrire ai giovani un percorso di studi per acquisire professionalità di altissimo livello con cui possano rapidamente inserirsi nel mondo del lavoro.

marco galbiati 2017

Marco Galbiati

«Mio figlio – continua Marco Galbiati, visibilmente commosso nel ricordare Riccardo – aveva il grande sogno di frequentare la scuola Internazionale di Cucina Italiana Alma a Parma e poi di aprire una catena di ristoranti in giro per il mondo. Da padre mi sono chiesto cosa potevo fare per lui che era innamorato della scuola di Casargo. Il sogno dunque è quello di costruire una scuola di altissimo livello con un grande ristorante che permetta ai giovani di entrare subito nel mondo del lavoro e di autofinanziarsi. Ispirandoci al grande cuore di Riccardo con cui sapeva essere di aiuto agli altri, vogliamo anche sostenere quei ragazzi che non possono permettersi il costo di un master del genere».

Si tratta di un'iniziativa promossa dalla Provincia di Lecco e che sarà attuato da Apaf e Centro di formazione professionale alberghiero di Casargo come spiega il numero uno di Villa Locatelli Flavio Polano: «dopo la tragica scomparsa di Riccardo Galbiati e le sollecitazione del padre Marco, abbiamo iniziato a riflettere sulla possibilità di realizzare questo master. Si tratta di un progetto che vuole essere ambizioso e che in futuro dovrà camminare con le proprie gambe. Ma siamo certi che questo è il momento di promuovere nel territorio una scuola di altissima formazione in questo campo».

marco cimino 2017

Marco Cimino

La prima edizione di questo master internazionale della durata di un anno prenderà avvio a settembre con una quindicina di ragazzi, tutti con il diploma alberghiero, che dovranno affrontare una selezione: «siamo riusciti – sottolinea il direttore Marco Cimino - a costruire un progetto che non ha precedenti sul territorio regionale. L'istituto alberghiero mette a disposizione le proprie competenze e relazioni, insieme ad altri soggetti, per far partire un'azione di sistema per formare i giovani e permettere loro di entrare nel mondo del lavoro con altissime competenze, lavorando con professionisti al top oggi presenti in Italia. L'obiettivo è quello di formare chef che operino a livello di executive, quindi anche con competenze gestionali ed economiche di alto livello, con la conoscenze di almeno tre lingue straniere. Inoltre si andrà in profondità sulla conoscenza delle materie prime, acquisto e cura delle tecnologie».

Una proposta, quella del master internazionale, che risponde a una precisa esigenza di mercato: «albergatori o ristoranti di altissimo livello sono entusiasti, stanno lavorando con noi e garantiranno assunzioni importanti. Ci sarà sicuramente - conclude Cimino - uno chef quotatissimo che seguirà il percorso e terrà i contatti per i tirocini in strutture rinomate. Come docenti avremo chef molto conosciuti, stellati e non, che faranno lezione anche in lingua inglese. Per i primi due anni, in attesa che venga trovata una sede prestigiosa, il master sarà ospitato a Casargo».

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Novembre 2005  Angela Merkel è il nuovo cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, prima donna a ricoprire questa carica in Germania

Social

newTwitter newYouTube newFB