Lecco, 06 settembre 2017   |  

Nava e Piazza nei vertici regionali di “Energie per l’Italia”

Stefano Parisi: “Due persone di valore per far crescere il movimento”

daniele nava e mauro piazza

Nava e Piazza

Daniele Nava, sottosegretario della Giunta Maroni, è il coordinatore regionale per la Lombardia di Energie PER l'Italia. Ma non solo: il movimento politico di Stefano Parisi conta tra le sue fila in Lombardia un altro esponente di rilievo del centrodestra, il consigliere regionale Mauro Piazza. La notizia è stata ufficializzata ieri dallo stesso Stefano Parisi.

Entrambi di Lombardia Popolare, Piazza e Nava hanno scelto di condividere il progetto politico di Parisi che punta su di loro per lanciare e radicare in Lombardia Energie PER l'Italia. Avranno ruoli operativi e carta bianca per far crescere il movimento, aggregando, grazie alla loro credibilità e presenza sul territorio quanti si sono rifugiati nell'astensione, le esperienze civiche, il mondo dell'impresa e dell'associazionismo.

Piazza e Nava da parte loro portano una solida esperienza (il primo già consigliere comunale a Lecco, oggi al Pirellone; il secondo già presidente della Provincia di Lecco e vice sindaco di Lecco, oggi sottosegretario regionale) e una grande credibilità che si riflette da sempre in eccellenti risultati elettorali con percentuali a due cifre.

A entrambi gli auguri di Stefano Parisi: "Sono particolarmente lieto della collaborazione di due persone di valore come Daniele Nava e Mauro Piazza. Con loro in Lombardia faremo un ottimo lavoro, al servizio dei lombardi, con l'impegno che questo territorio merita e la linearità politica che i cittadini giustamente vogliono e premieranno. Energie PER l'Italia è un movimento aperto e inclusivo, saldamente nel centrodestra, e rappresenta una occasione unica per rilanciare una proposta credibile di governo".

Nava e Piazza avranno un ruolo strategico in Lombardia, alla vigilia di due appuntamenti elettorali decisivi come il referendum per l'autonomia, che vede Parisi schierato con il Presidente Maroni, e le prossime regionali.

"A loro - conclude Parisi - il compito di far crescere Energie PER l'Italia in Lombardia, terra di imprese e locomotiva d'Italia, sensibile ai temi che sono al centro del nostro programma politico: lavoro, fisco, digitalizzazione, crescita economica. Sono già al lavoro per accrescere il nostro movimento, la novità della politica italiana".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

24 Febbraio 1990 a Roma muore Alessandro Pertini detto Sandro (era nato a San Giovanni di Stella il 25 Settembre 1896), settimo presidente della Repubblica Italiana, in carica dal 1978 al 1985.

Social

newTwitter newYouTube newFB