Roma, 24 maggio 2022   |  

Monsignor Matteo Maria Zuppi è il nuovo presidente Cei

L'annuncio è arrivato da colui a cui egli succederà ovvero dal cardinale Gualtiero Bassetti. Monsignor Matteo Maria Zuppi è stato designato da papa Francesco nuovo presidente della Cei.

foto13588

Mons. Matteo Maria Zuppi - crediti fotografici Chiesa Cattolica

di Cristiano Comelli L'elezione dell'Arcivescovo di Bologna è stata decretata scegliendo da una rosa di tre nomi emersa dalla 76a assemblea generale dei vescovi. Zuppi, nato a Roma l'11 ottobre 1955. è il quinto di sei figli.

Nel 1973, mentre studia al liceo Virgilio, fa la conoscenza con il presidente della Comunità di Sant'Egidio ed ex Ministro Andrea Riccardi e inizia a frequentare la comunità e , come spiega una nota della Cei, "collaborando alle attività al servizio degli ultimi da essa promosse , dalle scuole popolari per i bambini emarginati delle baraccopoli romane alle iniziative per anziani soli e non autosufficienti, per gli immigrati e i senza fissa dimora, i malati terminali, i nomadi, disabili e tossicodipendenti, carcerati e vittime dei conflitti, da quelle ecumeniche per l'unità tra i cristiani a quelle per il dialogo interreligioso concretizzatesi negli incontri di Assisi".

Un'attività a tuttocampo e interprete fedele della multiforme missione pastorale cui la Chiesa è chiamata. Laureatosi in lettere e filosofia all'Università "La sapienza" con una tesi in storia del cristianesimo , entra nel seminario della diocesi suburbicaria di Palestrina e consegue il baccellierato in teologia alla Pontificia università lateranense.

Il 9 maggio 1981 il vescovo Renato Spallanzani lo ordina presbitero e diventa poi vicario del parroco della basilica di Santa Maria in Trastevere, monsignor Vincenzo Paglia, al quale poi succederà per dieci anni. Per la comunità di Sant'Egidio è stato anche mediatore in Mozambico "nel processo - spiega la Cei - che porta alla pace dopo oltre diciassette anni di sanguinosa guerra civile". Parroco della chiesa dei Santi Simone e Giuda Taddeo di Torre Angela nel 2010, nel 2011 è poi designato Prefetto della diciassettesima prefettura di Roma .

Il 31 gennaio 2012 l'emerito papa Benedetto XVI lo ha nominato vescovo titolare di Villanova e ausiliare di Roma. Il 14 aprile dello stesso anno ha ricevuto l'ordinazione episcopale dall'allora cardinale vicario Agostino Vallini con il motto "Gaudium domini Fortitudo vestra". Dal 27 ottobre 2015 è stato nominato da papa Francesco arcivescovo di Bologna e il 5 ottobre 2019 è stato creato cardinale con il titolo di Titolare di Sant'Egidio. Attualmente è anche Membro del dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale e dell'ufficio di amministrazione del Patrimonio della sede apostolica. Il cardinale Bassetti, dal canto suo, ha ringraziato i vescovi per l'intenso e spirualmente fecondo cammino compiuto insieme nel corso di questi anni.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

4 Luglio 1776 il Congresso Continentale approva la Dichiarazione d'indipendenza dal Regno Unito, formando gli Stati Uniti d'America

Social

newTwitter newYouTube newFB