Lecco, 03 dicembre 2017   |  

Mons. Franco Cecchin: “Lecco valorizza le età della vita!”

di Franco Cecchin

Questo il titolo del discorso che il Prevosto di Lecco rivolge alla città.

mons franco cecchin vestiti paramenti

“LECCO VALORIZZA LE ETÁ DELLA VITA!”

Ancora una volta il nostro patrono, San Nicolò, ci suggerisce ciò di cui abbiamo più bisogno per rispondere a quello che lo Spirito di Cristo desidera da noi, richiamandoci le parole profetiche di Gioele: «Dice il Signore: “Io effonderò il mio spirito sopra ogni uomo e diventeranno profeti i vostri figli e le vostre figlie; i vostri anziani faranno sogni, i vostri giovani avranno visioni”» (3, 28).

Con la consapevolezza che la città non è semplicemente la somma dei suoi abitanti, ma un evento vitale di relazioni e di ambienti, proponiamo alcune sfide delle età della vita della nostra Lecco perché esse siano la sua anima.

Ogni età, infatti, ciascuna con i propri valori, può accogliere e costruire il presente con una risposta personale, che coinvolga e arricchisca le altre. Suggeriamo, secondo la propria età, di coniugare nella vita un verbo, esplicitando soprattutto tre ambiti.

1 - GIOVANI MOTIVATEVI
È vero che la situazione odierna è diversa da quella del dopoguerra ma, come allora è stata l’occasione per i giovani di una ricostruzione del nostro Paese, così ora lo può essere per i giovani di oggi. L’Italia, allora, era distrutta dalla guerra, oggi l’Italia, compresa Lecco, vive una situazione di grave crisi economica, morale ed esistenziale. I giovani odierni, perciò, sono chiamati ad una missione precisa:

A- Nella Famiglia
Giovani, siate protagonisti della piena realizzazione della vostra personalità, gustando la gioia dell’amicizia, apprezzando il valore dell’affettività e preparandovi, se siete chiamati, ad un amore che duri sempre sia nel matrimonio che nella vita consacrata: questo è il dono più bello che potete dare alla nostra città.

B- Nella Scuola e nella Società
Giovani, mettete a frutto le vostre capacità, vivendo l’impegno scolastico non semplicemente come apprendimento di competenze scientifiche e tecniche, ma soprattutto come ambito di cultura e di sapienza della vita. Non lasciatevi rubare, dalla miope e litigiosa politica di molti adulti, la costruzione di una società che abbia di mira il Bene comune. Siate protagonisti sulla qualità della vita della nostra città, pagando in prima persona.

C- Nella Chiesa
Giovani, non accettate di essere per la Chiesa semplicemente oggetti di cura da parte della comunità cristiana, ma a pieno titolo soggetti e corresponsabili dell’edificazione del Corpo di Cristo per essere segno credibile di speranza per l’umanità intera.


2 – ADULTI ACCOMPAGNATE

Partendo proprio dai tre tratti tipici di Lecco, che sono l’impegno nel lavoro, l’aiuto agli altri e il rispetto della natura, suggeriamo agli adulti di dare il meglio di se stessi, specialmente nei confronti dei giovani:

A- Nella laboriosità
In forza di tutto quello che state facendo, che è eccezionale soprattutto nell’ambito dell’innovazione e della sinergia, adulti operate un salto di qualità, perché avete la capacità di compierlo: create nuove possibilità di lavoro per i giovani, fate crescere altre imprenditorialità e valorizzate tanti capitali in banca per incrementare maggiormente l’economia lecchese.

B- Nella prossimità
Adulti, con la consapevolezza della vostra capacità di essere attenti in modo intelligente ai bisogni concreti degli altri nelle sue molteplici espressioni, favorite il ricambio generazionale, che porti a coinvolgere i giovani, rendendoli protagonisti con la possibilità di attualizzare questa disponibilità soprattutto in risposta alle esigenze dell’oggi, non solo con l’assistenzialismo, ma soprattutto con la promozione umana.

C- Nella passione della natura
Adulti sostenete la nuova generazione per un nuovo turismo, non nella logica del profitto, ma in quella della valorizzazione delle bellezze naturali meravigliose del nostro territorio, che è un piccolo Paradiso terrestre. Non dimenticate che Alessandro Manzoni ha contestualizzato “I Promessi Sposi” proprio nel nostro territorio.


3 – ANZIANI REGALATE

Pensando, soprattutto agli “anziani attivi”, lanciamo loro un invito preciso: “regalate”, che non è da intendere semplicemente come aiuto economico (valido se si può fare, se responsabilizza e se non mina la propria sicurezza economica), ma soprattutto come aiuto valoriale:

A- La reciprocità
In una società come la nostra che corre il rischio dell’individualismo, anziani favorite la reciprocità nelle famiglie: ogni generazione dà e riceve con un patto intergenerazionale. Anziani siate risorsa per i vostri figli adulti e per i nipoti, e contemporaneamente ricevete aiuto. In famiglia, nella società e nella comunità cristiana, tutti danno qualcosa e tutti ricevono qualcosa: ci sia una gara di scambio di doni.

B- La memoria
In un contesto attuale, tutto concentrato sull’istante, anziani raccontate il vostro passato, quello della famiglia, quello della città e quello della nazione. È dalla memoria che si può vivere meglio il presente e si può progettare il futuro prossimo e lontano. La storia deve ritornare ad essere “maestra di vita”.

C- La saggezza
Anziani, donate ai giovani e agli adulti la saggezza della vita, le cose che contano e il significato profondo dell’esistenza, che ha un traguardo di vita eterna. La novità cristiana concepisce la morte non come la fine, ma come un passaggio. Si sta andando verso la pienezza: il Paradiso, Cieli e terra nuovi, Gerusalemme celeste e Risurrezione dei corpi.

Queste considerazioni ci possono aiutare a capire che ogni età è un dono da vivere e da regalare. Superiamo i lamenti e le contrapposizioni. Con la protezione del nostro santo patrono Nicolò, diamo il meglio di noi stessi per la qualità della vita della nostra cara città di Lecco.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

25 Aprile 1945 l'esercito nazifascista si arrende e lascia l'Italia dopo le insurrezioni partigiane a Genova, Milano e Torino, ponendo fine all'occupazione tedesca in Italia: l'evento viene ricordato ogni anno dalla Festa della Liberazione

Social

newTwitter newYouTube newFB