Imbersago, 09 maggio 2018   |  

Delpini a Madonna del Bosco: siate semi della nuova cristianità

di Mario Stojanovic

L'Arcivescovo di Milano al Santuario Mariano: San Paolo diceva che ascoltando Cristo e lo Spirito apparterremo alla nuova umanità.

WhatsApp Image 2018 05 09 at 16.45.42

È iniziato al Santuario Mariano della Madonna del Bosco a Imbersago, il pomeriggio lecchese dell'Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini. Una giornata in cui Delpini farà tappa anche a Maggianico per la benedizione del restaurato Polittico di Luini e poi a Chiuso per la celebrazione eucaristica in onore del Beato Serafino.

Questo pomeriggio nella chiesa del Santuario Mariano, l'Arcivescovo ha presieduto alla concelebrazione eucaristica, a conclusione delle celebrazioni per il quarto centenario dell'apparizione e del miracolo avvenuto il 9 Maggio 1617.

Ancora prima dell'arrivo dell'Arcivescovo la chiesa era stracolma di fedeli così come il piazzale antistante. Mons. Delpini è stato ricevuto dal primo cittadino di Imbersago Giovanni Ghislandi, e dalle autorità militari.

Durante l'omelia Delpini ha spiegato: "La Storia, nel corso dei secoli, ci ha dimostrato come nell'uomo e nella donna ci sia qualcosa che non va. Vi è la necessità dunque di costruire un uomo e una donna nuovi. Qualcuno allora ha pensato di costruire un super uomo, colui che non ha bisogno di Dio. Altri sostengono che l'uomo nuovo debba liberarsi dell'amore e godere della vita e dei piaceri. Ma tutti questi progetti hanno riempito il mondo di macerie e di guerre".

"Come fa allora - continua Delpini - Dio a far nascere l'uomo nuovo? San Paolo diceva che ascoltando Cristo e lo Spirito apparterremo alla nuova umanità. Siamo qui davanti Maira per diventare uomini nuovi. Dobbiamo allora essere attratti da una speranza nuova, una speranza con cui affrontare i problemi della vita, dobbiamo essere rinnovati dalla Pasqua. La società odierna ci insegna che non c'è niente di male nel peccare. L'uomo nuovo è liberato dal peccato. Maria era la donna più libera. Invece l'uomo nuovo è fratello e sorella con l'umanità nuova: ci perdoniamo gli uni e gli altri. L'uomo nuovo è preseverante nella preghiera, quotidianamente. Così ogni giorno ci si rinnova, come semi della nuova cristianità".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

20 Ottobre 2011 Libia: dopo 8 mesi di guerra civile, viene ucciso Mu'ammar Gheddafi.

Social

newTwitter newYouTube newFB