Lecco, 26 settembre 2018   |  

Mondo digitale e nuove tecnologie: una nuova alleanza educativa tra famiglia e scuola

Questo il tema affrontato lunedì scorso dal prof. Giancarlo Sala.

Loc i24 9

Ricca di spunti e di provocazioni la prima serata della rassegna ormai giunta alla sua 4° edizione de: "Per fare un Bambino ci vuole un Villaggio" tenutasi lunedì 24 settembre. Il relatore, il prof. Giancarlo Sala, ha affrontato un tema impegnativo e oggi quanto mai attuale: l’urgenza e la necessità di una nuova alleanza educativa tra famiglia e scuola di fronte alle sfide del “mondo digitale” e delle nuove tecnologie.

La serata ha offerto un quadro iniziale della situazione della scuola che si trova a dover fare i conti con l’inarrestabile diffusione delle nuove tecnologie e la necessità di ricondurre proprio queste ultime ad una finalità metodologica corretta ed innovativa che renda pc, tablet, smartphone ecc. integrati ed utili nei diversi percorsi di apprendimento.

L’incontro è stato soprattutto l’occasione per descrivere delle situazioni di incontro ideale tra le diverse componenti della scuola per cercare di superare il frazionamento - qualche volta inamovibile - tra genitori, studenti e insegnanti. Il tema della serata, il richiamo ad una nuova alleanza, del resto dava già un’indicazione di percorso e, in particolare, si sono sviluppate delle indicazioni sia di ordine generale (osservare i Piani dell’Offerta Formativa delle scuole, chiedere ed interessarsi ai programmi ed ai progetti valutandone non solo i più immediati termini di spesa e di organizzazione, ma anche gli obiettivi e le finalità educative), sia ad un livello più specifico e di “governance”, indicando le vie per avere linee di finanziamento per attuare percorsi e programmi che possono essere di interesse anche per i genitori.

A questo proposito si è detto della possibilità di agire sui sistemi di rete di scuole che si occupano della formazione dei docenti dotati di adeguati finanziamenti ministeriali. In questa direzione ci si può muovere perché una certa parte dei progetti formativi possa contemplare anche il coinvolgimento della componente dei genitori, spesso lasciata al margine.

Nella scuola infatti, sia per i docenti che i genitori non è immediato e semplice muoversi con delle proposte progettuali soprattutto se in modo isolato e si è ribadita la necessità che gli stessi trovino delle forme associative a partire da valori condivisi per potere più direttamente muoversi nel sistema e nell'apparato burocratico della scuola italiana.

I prossimi incontri, sempre alle ore 20:45 c/o l’Auditorium “Don Luigi Monza, svilupperanno le seguenti tematiche:

- Lunedì 8 ottobre: “Disabilità e nuove tecnologie: dalla parte del bambino”. Relatore: Massimo Molteni (Neuropsichiatra e Direttore sanitario centrale Associazione “La Nostra Famiglia”).

- Venerdì 19 ottobre 2018: “Generazione 2.0: rischi e opportunità!”. Relatrice: Mariangela Treglia (Psicoterapeuta Istituto di Terapia Cognitivo Interpersonale).

- Lunedì 5 novembre 2018: “Non cadere nella Rete e nelle trappole dei “lupi digitali”. Relatore: don Fortunato Di Noto (Parroco e Presidente dell’Associazione Meter Onlus contro la pedofilia e a tutela dell’infanzia).

- Martedì 20 novembre: “Rete: libertà e sviluppo del pensiero critico”. Relatore: Ezio Aceti (Psicologo dell’età evolutiva) - Referente scientifico del progetto formativo.

- Lunedì 3 dicembre: “Buone prassi e pratiche: proposte per la scuola”. Relatori: Manuela Ponti (Psicologo) di AIDD Onlus (Associazione Italiana contro la Diffusione delle Dipendenze) e Alberto Valsecchi (Psicologo e Psicoterapeuta) dell’Associazione Parvus di Erba.

La rassegna è stata organizzata da Generazione Famiglia Lecco, Associazione La Nostra Famiglia, CAV Lecco, DIESSE Lombardia, CIF Provinciale Lecco e sezioni di Galbiate e Valmadrera, Meter Onlus con il patrocinio di Provincia di Lecco, Comune di Bosisio Parini, Molteno e Rogeno. Referente scientifico del progetto formativo sarà, anche per questa edizione, il dott. Ezio Aceti.

Ai docenti partecipanti, previa registrazione, verrà inviato Attestato di partecipazione al termine dell’intero ciclo di conferenze.

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

16 Ottobre 1986 Reinhold Messner raggiunge la vetta del Lhotse (Nepal) e diventa il primo uomo ad aver scalato tutte le quattordici vette che superano gli 8000 metri

Social

newTwitter newYouTube newFB