Lecco, 08 novembre 2019   |  

Ministro Amendola a Lecco: Europa a sostegno delle imprese

Il responsabile del dicastero per gli Affari Europei: investimenti in tecnologia e modernizzazione.

IMG 20191108 WA0007

“Dobbiamo tornare a crescere con ritmi maggiori. Lo Stato deve aiutare l'industria e il manifatturiero italiano e in questo l'Europa è un vantaggio”. Lo dichiara Vincenzo Amendola, Ministro per gli Affari Europei in visita oggi a Lecco, su invito dell'onorevole Gian Mario Fragomeli.

A preoccupare molto le aziende italiane e lecchesi è soprattutto il rallentamento della Germania: “C'è in campo – prosegue il Ministro - soprattutto un problema che riguarda i dazi. La sfida, anche con gli amici e alleati americani sui temi che riguardano l'automotive ci preoccupa. Sappiamo che il rallentamento tedesco ha effetti sull'Italia. La nuova Commissione europea porterà una politica di investimenti rivolta all'innovazione tecnologica, al sostegno alle imprese per modernizzare la catena di produzione. Nel settore della manifatturiera più avanzata, quella che riguarda Italia e Germania, metteremo in campo nuovi strumenti. Anche perché la guerra commerciali potrebbe portare a nuovi dazi anche sull'automotive”.

"Tra Stati Uniti e Cina - continua - c'è uno scontro sull'economia tecnologica. La seconda rivoluzione digitale sarà molto più consistente, trasforma come si lavora e come si produce. Europa non può trovarsi schiacciata in questo scontro. Io credo nel sovranismo europeo: cioè dobbiamo dotarci di regole e garanzie per quanto riguarda la battaglia tecnologica. Dobbiamo riorganizzarci, non possiamo essere terreno di scontro tra americani e cinesi".

La situazione dell'ex Ilva aggrava ancor più lo stato di salute dell'economia italiana: “Tutte forze politiche devono sostenere lo sforzo di questo governo per arrivare a una trattativa con Mittal nell'interesse di Ilva e della tenuta industriale. La siderurgia a Taranto serve al Paese e all'Europa. La trattativa sarà dura, ma dobbiamo essere uniti per difendere i posti di lavoro e soprattutto l'industria italiana”.

EI2FVqPW4AEZpLP

L'incontro con il Ministro Amendola si è tenuto nella sede di Confindustria Lecco e Sondrio e ha visto la partecipazione del presidente Lorenzo Riva e del Sindaco Virginio Brivio.

"Al Ministro - spiega Riva - abbiamo raccontato quello che si fa nelle nostre province. Siamo orgogliosi di essere un territorio tra i più manifatturieri: vorremmo continuare a esserlo, vorremmo continuare a poter fare impresa. Abbiamo bisogno di un aiuto vero dal Governo, per competere in un mondo che cambia a velocità pazzesca e dove due grandi potenze stanno determinando scelte che incidono su tutti e su cui l'Europa non può stare ferma".

L'onorevole Fragomeli (Pd): "Questa volta è stato il Ministro a chiedere di venire a Lecco per conoscere il nostro territorio e le nostre realtà produttive. Un tema di attenzione importante. In Parlamento stiamo discutendo il decreto fiscale e Manovra economica e spero che da questi confronti con il territorio e il mondo produttivo si possano trovare anche consigli per sostenere la crescita del nostro Paese. In particolare stiamo lavorando per riprendere gli investimenti, innovazione e internazionalizzazione".

Ritrovaci su Facebook

Caleidoscopio

22 Novembre 2005  Angela Merkel è il nuovo cancelliere della Repubblica Federale Tedesca, prima donna a ricoprire questa carica in Germania

Social

newTwitter newYouTube newFB